Accesso al notariato: la posizione dei praticanti notai

Riceviamo e pubblichiamo una lettera dell’avvocato Andrea Fiorelli Bertoli, presidente dell’Apan (Associazione praticanti ed aspiranti notai) in risposta ad un precedente articolo dell’Avv. Prof Gianluca Sicchiero (il quale, contattato dalla redazione, ha comunicato di non voler replicare ulteriormente).

L’ APAN – Associazione praticanti ed aspiranti notai – ringrazia la redazione di Federnotizie, sempre presente e neutrale nei dibattiti interni al notariato, per la possibilità di pubblicare una replica allo scritto, rinvenuto su un blog di uno studio legale, intitolato “Notai: ricordi di un commissario di concorso” a cura dell’Avv. Prof. Gianluca Sicchiero e contestualmente di esprimere alcune considerazioni sulla riforma per accedere alla professione notarile.

di Andrea Fiorelli Bertoli, avvocato e residente di Apan (Associazione praticanti ed aspiranti notai) Continua a leggere

Procure estere: la Cassazione perde una buona occasione

La Corte di cassazione perde una buona occasione per definire alcune linee generali relative alla circolazione in Italia degli atti notarili provenienti dall’estero, in particolare le procure[1].

Il caso – secondo quanto si può ricavare dalla sentenza in esame – riguardava una procura proveniente dalla Pennsylvania, nella forma di scrittura privata la cui sottoscrizione era stata certificata da un notary public locale, recante la Apostille prevista dalla Convenzione dell’Aia del 5 ottobre 1961, quindi utilizzata in Italia per procedere ad una vendita immobiliare. In seguito la persona che si reputava aver rilasciato la procura disconosceva la propria sottoscrizione e chiedeva fosse dichiarata la nullità della procura stessa e della conseguente vendita. Riconosciuta valida la procura in primo grado e inefficace in appello, la vicenda approdava alla Cassazione ed è stata decisa con la sentenza che si annota.

di Paolo Pasqualis notaio in Portogruaro (ex Presidente del Cnue)

Continua a leggere

La start up innovativa in liquidazione deve essere cancellata dal Registro delle Imprese

La delibera di scioglimento e liquidazione di una start up innovativa in forma di s.r.l. comporta l’obbligo di cancellazione della società dalla sezione speciale del Registro delle Imprese.

E’ questa la risposta del Ministero dello Sviluppo Economico del 27 maggio 2019 al quesito posto dalla Camera di Commercio di Pordenone-Udine.

 

Continua a leggere

Prepariamoci al Congresso: accesso al notariato

Il dibattito sull’accesso prosegue senza soste: dopo le riflessioni dei notai Paolo Guida, Raffaele Viggiani e Michele Labriola, la lettera di un candidato e l’articolo di un commissario di concorso, pubblichiamo le riflessioni e le proposte del presidente di Federnotai Giovanni Liotta con l’auspicio che la discussione continui e arrivi anche nelle prossime sedute del Consiglio Nazionale del Notariato.

Il tema dell’accesso al notariato è complesso e scivoloso. Complesso poiché abbraccia numerosi sottotemi quali: la pratica, le modalità di formazione dei praticanti e, quindi, le scuole; il concorso con i profili relativi alle materie su cui testare la preparazione degli aspiranti notai nonché il numero e il tipo di prove; i commissari e la loro individuazione, formazione e motivazione; le regole di funzionamento dei lavori della commissione; il tirocinio successivo al superamento delle prove. Scivoloso poiché coinvolge soggetti e interessi che possono entrare in conflitto: il Ministero che mira a contenere i tempi, i costi e le impugnative sul concorso; i notai e il notariato che prediligono una selezione non frettolosa per non abbassare la qualità della categoria ma anche per proteggere gli interessi pure economici dei notai in esercizio; i praticanti che hanno diritto a tempi certi, costi accessibili e oggettività di giudizio. Continua a leggere

Accesso alla professione: riflessioni di un commissario di concorso

Continua il dibattito in tema di accesso alla professione notarile con la pubblicazione di un articolo del Prof. Gianluca Sicchiero, componente della commissione di concorso per notaio indetto con dd 2 ottobre 2017

In un breve racconto pubblicato su um mio blog, che ha avuto un notevole riscontro nel mondo del notariato, ho ricostruito l’avventura del concorso notarile visto dalla parte dei commissari (vedi al riguardo altro precedente articolo di un commissario).

di Gianluca Sicchiero, avvocato e professore ordinario di diritto privato presso l’Università Cà Foscari di Venezia Continua a leggere

Musica per l’estate: la playlist di Federnotizie

Come da tradizione, anche quest’anno la redazione vuole augurare buone vacanze con leggerezza.

Dopo i consigli di letture, qualche ricetta estiva e l’enigmistica notarile, siamo passati alla musica.

In redazione abbiamo selezionato 20 brani musicali – di diverso genere per soddisfare tutti i gusti – con qualche attinenza con il mondo del notariato.

Troverete canzonette, arie note, musiche con testi irriverenti o più composti, alcune attinenti a storie di cambiamenti di casa, altre a testamenti, altre dedicate a colleghi, altre infine con piccoli richiami al nostro lavoro.

Per tutte c’è un richiamo a noi, a quello che siamo, a quello che facciamo.

A tutti buon ascolto e buone vacanze!

Le didascalie sono a cura del nostro “responsabile scientifico” Matteo Mattioni

Continua a leggere

Sos Atto Informatico: come utilizzare iStrumentum e la firma grafometrica; i tutorial di Federnotizie

Il successo dell’atto informatico dipende in prima battuta dal Notariato e dai notai. Dobbiamo essere noi a promuoverne l’utilizzo, con i nostri clienti, in modo da farlo diventare la “regola”, così come sta accadendo in Francia. Dobbiamo imparare a usarlo e, visto che finora, di fatto, siamo stati lasciati soli (come ribadito anche nel recente editoriale La nostra Notartel), proviamo noi di Federnotizie a dare un piccolo aiuto.

In passato abbiamo già segnalato alcuni malfunzionamenti e continueremo a farlo, con l’unico scopo di dare un contributo costruttivo nell’interesse generale. Continua a leggere

Questioni in tema di certificato notarile ex art. 567 c.p.c. alla luce di recenti pronunce giurisprudenziali

La Corte di Cassazione in alcune recenti sentenze ha affrontato questioni di sicuro interesse (tra le quali quella dell’accettazione tacita dell’eredità)per il notaio chiamato a redigere il certificato notarile di cui al secondo comma dell’art. 567 c.p.c. nell’ambito delle procedure esecutive immobiliari.

Scopo del presente contributo è quello di analizzare la tematica della certificazione notarile alla luce di tali pronunce giurisprudenziali al fine di verificare se, ed entro quali limiti, le stesse possano incidere sulle prassi redazionali del certificato.

Continua a leggere