Consiglio Nazionale, Cassa ecc. È in arrivo la parità di genere

Ci sono due notizie, neanche recentissime, ma passate tutto sommato inosservate, che portano a pensare che a breve si dovrà porre mano a una riscrittura delle regole che presiedono all’elezione dei membri dei nostri organi rappresentativi nazionali e locali, Consiglio di Amministrazione e Assemblea dei Rappresentanti della Cassa, Consiglio Nazionale del Notariato, Consigli Distrettuali.

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, in una nota inviata agli Enti privati gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza, di cui ai Decreti Legislativi n. 509/1994 e n. 103/1996, e dopo aver ricordato che “già nel novembre del 2020 la Direzione generale per le politiche previdenziali e assicurative, a seguito di una sollecitazione pervenuta dalla Associazione Noi Rete Donne con specifico riferimento alla sottorappresentazione di genere all’interno di ENASARCO, aveva sollecitato la considerazione del problema nell’ottica della promozione di un effettivo perseguimento della parità di genere ai diversi livelli istituzionali” ha scritto:

Ritengo necessario richiamare nuovamente la vostra attenzione su un tema così cruciale, chiedendovi di affrontarlo e di assumere le iniziative più adeguate, ove occorra anche di natura statutaria, per assicurare la più ampia partecipazione delle donne negli organi di governo degli enti e nelle assemblee rappresentative. Vi pregherei di farlo alla prima occasione utile e di comunicare al Ministero l’esito della discussione e le eventuali determinazioni assunte.

Continua a leggere

Consiglio Nazionale, Cassa ecc. È in arrivo la parità di genere ultima modifica: 2021-07-16T08:30:01+02:00 da Arrigo Roveda

Il mandato in vista della futura incapacità – Convegno online (14 maggio 2021)

Josè Saramago, nel suo romanzo “Le intermittenze della morte” racconta di un paese senza nome nel quale, scoccata la mezzanotte del 31 dicembre arriva l’eternità, nella forma più semplice e quindi più inaspettata: nessuno muore più.

«Il giorno seguente non morì nessuno. Il fatto, contrario alle norme della vita, causò un enorme turbamento.»

E se la mancanza della morte, apparentemente la più preziosa conquista della scienza, si rivela, nello scenario raccontato da Saramago, una tragedia per il mondo, anche il prolungamento della vita in condizioni di malattia, incapacità disabilità è fonte di preoccupazioni che si acuiscono parallelamente al progredire della scienza.

Come al solito, lo studio del notaio (se fosse in una striscia dei Peanuts sarebbe il banchetto di Lucy) è il luogo dove emergono, cercando risposta, queste preoccupazioni.

Chi si occuperà dell’amministrazione del mio patrimonio quando non sarò più capace? Chi pagherà la badante o la casa di cura? Ma le persone che si aspettano di ereditare i miei beni non saranno troppo “risparmiose” nella cura della mia persona? Continua a leggere

Il mandato in vista della futura incapacità – Convegno online (14 maggio 2021) ultima modifica: 2021-05-07T08:30:27+02:00 da Arrigo Roveda

Lockdown un anno dopo

È passato un anno.

Era il 10 marzo del 2020 quando tutta l’Italia imparava il significato della parola “lockdown”.

Un significato lugubre che ancora oggi condiziona le nostre vite. Abitudini sconvolte. Socialità ridotta. Spostamenti limitati. Un nuovo e diverso modo di lavorare. Smart working è un’altra parola che abbiamo dovuto imparare e che, ormai è cosa scontata, cambierà il nostro modo di lavorare e i luoghi del nostro lavoro. Irreversibilmente.

Certo ci sono lavori che continueranno a essere necessariamente svolti in presenza. Il chirurgo, il panettiere, l’idraulico…

E il notaio??? Continua a leggere

Lockdown un anno dopo ultima modifica: 2021-03-10T13:24:53+01:00 da Arrigo Roveda

Si cambia pagina (?)

E così, circa 40 giorni dopo l’annuncio delle dimissioni di Cesare Felice Giuliani, il Notariato ha un nuovo presidente.

Valentina Rubertelli, consigliere dell’Emilia Romagna al secondo mandato, è stata eletta a maggioranza nel pomeriggio del 6 febbraio. La vice presidenza è stata affidata ad Edoardo Bernini e segretario è stato confermato Francesco Giglio.

E’ una notizia buona, da accogliere con una generosa dose di soddisfazione e con qualche perplessità che viene da lontano.

La prima considerazione positiva è che il notariato ha di nuovo una leadership e che nessuno potrà usare contro di noi le armi mediatiche caricate con la strumentalizzazione della vicenda giudiziaria che ha coinvolto, suo malgrado, l’ex presidente Giuliani, il quale, soprattutto se decidesse di fare un analogo passo indietro dalla presidenza di Roma, sarà libero di difendersi senza coinvolgere gli organi da lui presieduti nelle scelte processuali. Gli auguriamo un rapido, definitivo e positivo chiarimento. Continua a leggere

Si cambia pagina (?) ultima modifica: 2021-02-08T08:30:33+01:00 da Arrigo Roveda

Trasparenza, riformismo e apertura alle novità

Riprendo la direzione di FederNotizie dopo oltre 16 anni.
L’ultimo corsivo redazionale l’avevo firmato nel novembre del 2004. Impossibile resistere alla tentazione di andare a rileggerlo.
Si respirava un clima elettrizzante, si era nel mezzo di un vortice di novità in gran parte positive “la riforma della disciplina delle società di capitali e delle società cooperative, e la relativa modifica dei procedimenti in materia di diritto societario, il nuovo testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia urbanistica, il nuovo codice dei beni culturali, l’imprenditore agricolo professionale, l’ultimo condono edilizio, le novità in materia di mutui, la riforma fiscale, l’istituzione dell’amministratore di sostegno, le norme in materia di privacy e di sicurezza dei dati, senza parlare delle novità di carattere tecnico, ad esempio le evoluzioni applicative dell’(adempimento) unico.”
Ci si era messi alle spalle la stagione della prima informatizzazione. Quella dei pubblici registri immobiliari e commerciali finalmente aggiornati e affidabili. Quella dell’adempimento unico informatico che risparmiava preziose ore di lavoro negli uffici pubblici. La categoria era all’avanguardia. Il processo telematico e la trasmissione telematiche delle dichiarazioni dei redditi erano lontane da venire e il notariato era preso a modello dalle altre professioni. Continua a leggere

Trasparenza, riformismo e apertura alle novità ultima modifica: 2021-01-01T10:00:00+01:00 da Arrigo Roveda