Il dovere di informazione del notaio verso il cliente. Due recenti sentenze della Cassazione

Due recenti decisioni della Corte di Cassazione ribadiscono il dovere di informazione del notaio verso il cliente: una decisione (Cass., sez. II, n. 32147/2018) sotto il profilo disciplinare e l’altra (Cass., sez. III, n. 3984/2018) sotto il profilo della responsabilità civile.

Continua a leggere

Il dovere di informazione del notaio verso il cliente. Due recenti sentenze della Cassazione ultima modifica: 2019-04-10T10:24:56+02:00 da Antonio Reschigna

Statuto di Associazione conforme al Codice del Terzo Settore

Il testo che si propone contiene uno statuto di associazione conforme alle disposizioni del decreto legislativo 3 luglio 2017 n. 117, codice del Terzo settore, unitamente ad altre indicazioni che provengono dall’esperienza e dalla prassi statutaria di enti associativi non-profit.

di Giuseppe Gallizia, notaio in Milano Continua a leggere

Statuto di Associazione conforme al Codice del Terzo Settore ultima modifica: 2019-04-03T09:27:33+02:00 da Redazione Federnotizie

Considerazioni sulla nullità degli atti negoziali per violazione delle norme in materia urbanistica ed edilizia alla luce della Sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione

In un precedente nostro articolo pubblicato su questa rivista si è affrontata la tematica della nullità per violazione delle norme in materia urbanistica ed edilizia (art. 46 D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 – T.U. in materia edilizia – e art. 40 Legge 28 febbraio 1985, n. 47) osservando come ogni possibile conclusione in materia è condizionata dalla soluzione che si intende dare alla questione di “base”, quella sulla natura “formale” o “sostanziale” della nullità, questione sulla quale si è registrato un contrasto anche a livello giurisprudenziale, al punto che la Corte di Cassazione, Seconda Sezione Civile, con ordinanza interlocutoria 20061/18 del 9 gennaio 2018 ha rimesso la questione stessa alle Sezioni Unite. Continua a leggere

Considerazioni sulla nullità degli atti negoziali per violazione delle norme in materia urbanistica ed edilizia alla luce della Sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione ultima modifica: 2019-03-28T11:46:23+02:00 da Giovanni Rizzi

Il bilancio d’esercizio: uno, nessuno, centomila

Nonostante la sempre maggiore sofisticazione degli standard di riferimento, il linguaggio contabile rimane pur sempre semplice, in quanto basato sulla ‘partita doppia’ che, in termini matematici, richiede di avere dimestichezza tutt’al più con la comprensione di un’identità.

Eppure il bilancio d’esercizio può suscitare tra i non addetti ai lavori un certo timore, complice anche la tendenza alla analiticità – più che alla comunicatività – che sembrerebbe accomunare i professionisti della contabilità.

Per fare amicizia con il bilancio d’esercizio occorre investire un minimo di tempo per conoscerlo. I bilanci non sono uguali, anzi, possono tra loro essere ben diversi, indipendentemente dalla realtà societaria che intendono rappresentare e dalla soggettività di coloro che lo redigono. Anzi proprio per distinguere questi fenomeni – le caratteristiche proprie dell’impresa e l’influenza dell’elemento soggettivo del redattore del bilancio – è utile conoscere le diversità tra i bilanci che sono, per così dire, insite nella genetica degli stessi.

a cura di Luca Magnano San Lio
Socio KPMG S.p.A. Dottore commercialista e revisore legale Continua a leggere

Il bilancio d’esercizio: uno, nessuno, centomila ultima modifica: 2019-03-26T11:24:59+02:00 da Redazione Federnotizie

Riflessioni in merito alla rappresentanza nelle fondazioni di fatto

Dopo le precedenti riflessioni sulla Rappresentranza di Associazioni e Fondazioni in genere, suscita particolare interesse, per gli operatori del diritto, veder calato l’argomento della rappresentanza nel contesto della delicata fattispecie giuridica delle fondazioni non riconosciute. A tal fine, occorre soffermarsi prioritariamente sui tratti di tale figura, riflettendo, in primo luogo, sulla potenziale ammissibilità della stessa.

di Paolo Guida notaio in Napoli

Continua a leggere

Riflessioni in merito alla rappresentanza nelle fondazioni di fatto ultima modifica: 2019-03-21T11:03:37+02:00 da Redazione Federnotizie

Gli aspetti soggettivi della prelazione agraria

La prelazione agraria ha una grande rilevanza nella contrattazione per la compravendita dei fondi agricoli. Nella pratica, infatti, rappresenta il secondo aspetto che deve affrontare chi ha intenzione di acquistare un fondo agricolo (il primo è ovviamente quello delle agevolazioni fiscali).

La disciplina legislativa della prelazione agraria, però, è rimasta sostanzialmente ferma agli anni ’60 e ’70 e del secolo scorso, e non tiene conto della realtà dell’agricoltura italiana, che sta affrontando un passaggio generazionale e, grazie alla nuova disciplina dell’imprenditore agricolo professionale e delle società agricole, sta cercando di acquisire la struttura necessaria per rimanere competitiva in uno scenario economico sempre più globalizzato.

A complicare ulteriormente la situazione, le norme sulla prelazione agraria sono sempre state molto sintetiche, e hanno dato origine a una lunga serie di dubbi interpretativi.

di Paolo Tonalini notaio

Continua a leggere

Gli aspetti soggettivi della prelazione agraria ultima modifica: 2019-03-15T10:11:31+02:00 da Redazione Federnotizie

Sulla validità della condizione che subordina la vendita alla concessione del mutuo: nota alla sentenza della Cassazione 11 settembre 2018 n.22046

Il caso: F. agisce innanzi al Tribunale di L. per ottenere il trasferimento della proprietà di un immobile, che il convenuto G. aveva promesso di vendere all’attore con contratto preliminare. Con sentenza n.1791/2004, il Tribunale accoglie la domanda ex art. 2932 c.c.

Il convenuto impugna la sentenza, rilevando la nullità del preliminare perché contenente una condizione meramente potestativa o comunque da considerarsi illecita o impossibile.

La condizione apposta al preliminare prevedeva la stipula dell’atto definitivo solo se il promissario acquirente avesse ottenuto un mutuo necessario per il pagamento del prezzo.

A parer del ricorrente, la condizione era da ritenersi meramente potestativa in quanto la realizzabilità dell’evento era soggetta al mero potere decisionale del promissario acquirente. Inoltre, era evidente sin dall’inizio l’irrealizzabilità dell’evento dedotto in condizione, in quanto, il promissario acquirente, una volta conseguito anticipatamente il possesso del bene in forza del preliminare, non avrebbe più avuto interesse a cooperare per l’avveramento della condizione.

Continua a leggere

Sulla validità della condizione che subordina la vendita alla concessione del mutuo: nota alla sentenza della Cassazione 11 settembre 2018 n.22046 ultima modifica: 2019-03-12T11:19:20+02:00 da Maria Rosaria Lenti

La “nuova” società tra avvocati

  1. L’evoluzione normativa della società tra avvocati.

L’esercizio della professione forense in forma societaria [1] ha trovato legittimazione nel nostro ordinamento ad esito di un percorso lungo e tortuoso, che si è intrecciato con quello delle società tra professionisti, dalle quali tuttavia, come meglio si vedrà, nonostante i notevoli punti di contatto, le società tra avvocati hanno teso in qualche modo a distanziarsi, demarcando la specialità del proprio ambito di applicazione.

di Marco Avagliano, notaio

Continua a leggere

La “nuova” società tra avvocati ultima modifica: 2019-03-01T10:55:07+02:00 da Redazione Federnotizie

Rinuncia abdicativa al diritto di proprietà: continua la “querelle”….(aggiornamento)

Prosegue la querelle relativa all’ammissibilità della Rinuncia Abdicativa di cui ci eravamo già occupati.

Facciamo un passo indietro.

A seguito di gravi e fondati dubbi sulla trascrivibilità di un atto di rinuncia abdicativa al diritto di proprietà, il Conservatore dei Registri Immobiliari di Imperia procede alla sua trascrizione con riserva ai sensi dell’Art. 2674 bis c.c.

La parte richiedente la trascrizione, entro trenta giorni dall’eseguita formalità, propone reclamo avanti all’Autorità giudiziaria. Continua a leggere

Rinuncia abdicativa al diritto di proprietà: continua la “querelle”….(aggiornamento) ultima modifica: 2019-02-04T10:27:24+02:00 da Daniela Riva

L’acquisto immobiliare (residenziale) in Inghilterra e Galles

Nella fase di ricerca dell’immobile da acquistare, l’acquirente può rivolgersi ad un agente immobiliare il quale, in genere, è un professionista incaricato dal venditore. In quanto tale, la commissione, che – in media – si attesa intorno al 1-3% del prezzo di acquisto, è dovuta esclusivamente dal venditore e non anche dall’acquirente.

A differenza di quanto avviene in altre giurisdizioni, in Inghilterra l’offerta di acquisto, ancorché accettata per iscritto dal venditore e portata a conoscenza dell’acquirente, non è vincolante per le parti e ciascuna di esse, salvo l’esistenza di specifiche pattuizioni contrarie, si può liberare dalla propria obbligazione in qualsiasi momento e fino all’exchange of contracts, momento nel quale si crea il vincolo giuridico tra le parti stesse. Continua a leggere

L’acquisto immobiliare (residenziale) in Inghilterra e Galles ultima modifica: 2019-01-22T11:20:08+02:00 da Alessandro Gaglione

La normativa antiriciclaggio: pillole di novità tra vecchia e nuova disciplina

L’entrata in vigore del d.lgs. 90/2017 di recepimento della Quarta Direttiva comunitaria si accompagna, come ormai noto, ad importanti novità nell’operare quotidiano del professionista, che si vede chiamato ad abbandonare certi lidi sicuri (uno per tutti: l’esonero apodittico dagli obblighi di adeguata verifica per gli istituti di credito) per approcciare agli obblighi antiriciclaggio con uno sguardo “a tutto tondo” e con una sempre maggiore consapevolezza del cd. “approccio basato sul rischio” in vista della cd. “mappatura del rischio”.

di Laura Piffaretti, notaio in Lecco e Sara Carioni, notaio in Fara Gera d’Adda Continua a leggere

La normativa antiriciclaggio: pillole di novità tra vecchia e nuova disciplina ultima modifica: 2018-12-14T10:14:42+02:00 da Redazione Federnotizie