Società benefit: vademecum pratico per comprendere le “società del futuro”

Sommario

  1. Introduzione e storia delle società benefit
  2. Caratteristiche delle società benefit
  3. Appunti pratici per l’acquisto della qualifica di società benefit

La qualifica di società benefit è stata introdotta nell’ordinamento italiano con la Legge 29 dicembre 2015, n.208 (Legge di Stabilità 2016) all’Art. 1, comma 376 e ss. L’Italia è stato il primo ordinamento a recepire il modello giuridico ideato negli Stati Uniti.

Continua a leggere

Società benefit: vademecum pratico per comprendere le “società del futuro” ultima modifica: 2018-09-21T09:51:40+00:00 da Giulia Proietti

Scambio di corrispondenza – Cassazione Ordinanza 26 luglio 2018, n. 19799

L’ordinanza della Corte di Cassazione del 26 luglio 2018 n. 19799, secondo cui vi è scambio di corrispondenza anche quando proposta e accettazione siano intervenute tra presenti, esprime alcune conclusioni sull’istituto della c.d. enunciazione che meritano di essere segnalate per la ricorrenza della fattispecie nella pratica dell’attività notarile e costituisce anche occasione per accennare, senza alcuna pretesa di scientificità, agli altri e più moderni strumenti per attribuire ai documenti scambiati tra le parti una data certa[1].

di Ruben Israel Notaio in Milano Continua a leggere

Scambio di corrispondenza – Cassazione Ordinanza 26 luglio 2018, n. 19799 ultima modifica: 2018-09-18T11:36:19+00:00 da Redazione Federnotizie

Donazione di nuda proprietà di portafoglio titoli con (riserva di) usufrutto rotativo

Sommario 1) Introduzione; 2) In generale: la funzione del trasferimento di beni riservando al costituente l’usufrutto; 3) L’oggetto del diritto; 4) La rotatività e la surrogazione reale; 5) Impossibilità (e rischi) di ricorrere ai meccanismi del c.d. quasi usufrutto; 6) L’individuazione iniziale dei singoli beni contenuti nel portafoglio; 7) Indicazioni operative.

di Ruben Israel notaio in Milano Continua a leggere

Donazione di nuda proprietà di portafoglio titoli con (riserva di) usufrutto rotativo ultima modifica: 2018-09-11T09:17:48+00:00 da Redazione Federnotizie

L’equivalenza contabile della fusione per incorporazione diretta ed inversa

Negli ultimi anni si è fatto ricorso con una certa frequenza alle operazioni di fusione per incorporazione “inversa” attraverso le quali una società controllata incorpora la propria controllante. La diffusione dell’istituto è anche da ricollegarsi al crescente ricorso ad operazioni di acquisizione con indebitamento (con termine anglofono note come leverage buy out), attraverso un veicolo societario, spesso di nuova costituzione, che attinge capitale di debito dal sistema finanziario per acquisire il controllo di una società ‘obiettivo’ preesistente ed operativa.

di Luca Magnano San Lio
Socio KPMG S.p.A. Dottore commercialista e revisore legale
Continua a leggere

L’equivalenza contabile della fusione per incorporazione diretta ed inversa ultima modifica: 2018-09-06T12:58:52+00:00 da Redazione Federnotizie

La nullità degli atti negoziali per violazione delle norme in materia urbanistica ed edilizia

NULLITA’ FORMALE O NULLITA’ SOSTANZIALE?

CONSIDERAZIONI SUL TEMA IN ATTESA DELLA DECISIONE DELLE SEZIONI UNITE DELLA CASSAZIONE

Riflessioni a margine dell’ordinanza n. 20061/18 del 9 gennaio 2018 della Seconda Sezione Civile della Corte di Cassazione di rimessione degli atti alle Sezioni Unite. Continua a leggere

La nullità degli atti negoziali per violazione delle norme in materia urbanistica ed edilizia ultima modifica: 2018-08-02T11:02:00+00:00 da Giovanni Rizzi

Il riacquisto di un’abitazione in nuda proprietà non evita la decadenza dalla agevolazioni “prima casa”

Con sentenza n 17148 del 28 giugno 2018 la Corte di Cassazione, Quinta Sezione Civile, interviene in materia di decadenza dalle agevolazioni per l’acquisto della “prima casa”.

Nel caso sottoposto all’esame dalla Corte un contribuente, dopo aver alienato prima del decorso di cinque anni un immobile comprato usufruendo della tassazione agevolata per l’acquisto della “prima casa”, aveva provveduto a riacquistare, entro un anno dall’avvenuta rivendita, una quota indivisa della nuda proprietà di altro immobile abitativo reiterando la richiesta di applicazione delle agevolazioni per l’acquisto dell’abitazione principale. Continua a leggere

Il riacquisto di un’abitazione in nuda proprietà non evita la decadenza dalla agevolazioni “prima casa” ultima modifica: 2018-07-30T10:56:44+00:00 da Annalisa Annoni

Conferimento di criptovaluta in sede di aumento di capitale

Si torna a parlare di criptovalute.

Il Tribunale di Brescia – Sez specializzata in materia di Imprese con Decreto n. 7556/2018 (RG n. 2602) del 18 luglio 2018 ha rigettato il ricorso di una Società contro il rifiuto del notaio di provvedere all’iscrizione nel Registro delle Imprese di una delibera di aumento del capitale sociale con conferimento di criptovaluta. Continua a leggere

Conferimento di criptovaluta in sede di aumento di capitale ultima modifica: 2018-07-27T19:41:22+00:00 da Francesco Santopietro

Per la Cassazione la comunione legale sopravvive alla scelta della separazione dei beni

La Cassazione con la sentenza n. 4676 del 28/2/2018 sez. II civ. ha stabilito che un bene immobile acquistato dai coniugi in regime di comunione legale dei beni continua ad essere assoggettato a detto regime anche se, successivamente, i coniugi effettuino la scelta della separazione dei beni.

Continua a leggere

Per la Cassazione la comunione legale sopravvive alla scelta della separazione dei beni ultima modifica: 2018-07-18T15:01:30+00:00 da Chiara Grazioli

La consegna anticipata dell’immobile e l’Agenzia delle Entrate. Non scomodate il comodato!

  1. La fattispecie.

Massimo (promittente acquirente) e Roberto (promittente venditore) stipulano un contratto preliminare di vendita di una abitazione. Massimo versa una congrua caparra e ottiene la consegna anticipata del bene.

Il preliminare viene stipulato per atto notarile ai fini della trascrizione.

Il notaio provvede alla registrazione e dopo qualche tempo si vede recapitare un avviso di accertamento di maggiore imposta: 200 euro per enunciazione del contratto di comodato.

di Letterio Claudio Scordo notaio Continua a leggere

La consegna anticipata dell’immobile e l’Agenzia delle Entrate. Non scomodate il comodato! ultima modifica: 2018-07-09T10:39:22+00:00 da Redazione Federnotizie

La Cassazione cambia. Trust all’8%. Il trust liquidatorio è soggetto alla disciplina della imposta di donazione con aliquota rinforzata nella misura dell’8%.

La Cassazione, con sentenza del 4 maggio 2018 N. 13626, sez. V civile (pubblicata il 30.05.2018) ha stabilito che il trust non liberale è soggetto a tassazione proporzionale con aliquota dell’8%.

Il fondamento della decisione poggia sui seguenti argomenti:

1) il patrimonio del beneficiario è già potenzialmente arricchito seppur ancora non abbia ricevuto alcunchè,

2) il trust è, nella fattispecie oggetto del vaglio, un vincolo di destinazione che produce effetti traslativi e pertanto deve essere assoggettato alla relativa imposta.

di Alessio Paradiso – notaio in Torino Continua a leggere

La Cassazione cambia. Trust all’8%. Il trust liquidatorio è soggetto alla disciplina della imposta di donazione con aliquota rinforzata nella misura dell’8%. ultima modifica: 2018-07-02T10:11:25+00:00 da Redazione Federnotizie

Rinuncia abdicativa al diritto di proprietà

Sommario: 1. Premessa. Nozione e natura giuridica della rinuncia abdicativa “in genere”
2. Ammissibilità della “species” rinuncia abdicativa al “diritto di proprietà immobiliare”, sua “ratio” e fondamento giuridico
3. L’oggetto, la causa e la forma nel negozio di rinuncia abdicativa.
Possibili cause di nullità.
4. Negozio recettizio o non recettizio? Effetti dell’acquisto in capo allo Stato: acquisto a titolo originario o derivativo?
5. Lo Stato può rinunciare, rectius “rifiutare” l’acquisto? E’ possibile revocare un atto di rinuncia abdicativa?
6. Differenze rispetto alla rinuncia “traslativa” e alla rinuncia “liberatoria”
7. Analogie e differenze con l’acquisto da parte dello Stato ex Art. 586 c.c.
8. Ragioni/motivazioni alla base di una rinuncia abdicativa
9. Pubblicità immobiliare e voltura catastale
10. Obbligo o facoltà di notifica dell’atto al Demanio dello Stato?
11. Responsabilità del rinunciante ex Artt. 2043, 2051 e 2053 c.c.
12. Aspetti fiscali e menzioni obbligatorie (urbanistica, catastale, energetica) Continua a leggere

Rinuncia abdicativa al diritto di proprietà ultima modifica: 2018-06-20T10:09:07+00:00 da Daniela Riva