Tornando a casa 2017

Congresso Nazionale del Notariato 2017

Tragicommedia in un atto

Personaggi e interpreti

TN: The Notary
IL: Il Notaro
(Per gli interpreti V. Tornando a casa 2015/2016)

Agente N: Notardroide, Notaio androide di ultima generazione.
Veste impermeabile bianco con cintura, se donna tacco 12, se uomo cappello.
Notarhacker: identità sconosciuta.

SI ALZA IL SIPARIO

di Grazia Prevete

Scena: lo studio de Il Notaro, grande scrivania ingombra di libri, fascicoli, riviste, in penombra.

Entra affannato The Notary, Il Notaro siede alla scrivania barricato dietro muri di carte varie.

TN: Ah, sei qui, anche quest’anno non ti ho visto al Congresso, ma sono corso qui per avvertirti …
IN: Avvertirmi di cosa?
TN: Fra i congressisti correva voce..
IN: Non mi interessano le voci, prima raccontami del Congresso
TN: Ma é una cosa gravissima …
IN: Prima il Congresso, altrimenti non ti ascolto neppure.
TN: Ma perché sei così cocciuto? E poi perché non sei venuto di persona se ti interessa tanto?
IN: Questa volta ero proprio deciso, ma ho avuto le mie buone ragioni per restare a casa
TN: E quali sarebbero queste buone ragioni?
IN: Privacy, non ti posso dire nulla.
TN: Sei irritante, non so proprio perché sono venuto qui, forse ti sono affezionato, dopo tutto sei le mie radici.
Beh, il Congresso, che dire?
Bellissima Palermo, stupendo sole autunnale …
IN: E poi? Ho letto il programma, cosa hanno detto il ministro Orlando, la ministra Madia …
TN: Impegni istituzionali.
IN : Impegni istituzionali? vuoi dire che ci hanno attribuito nuove attività a livello istituzionale?
TN: Ma dove vivi, impegni istituzionali erano quelli dei ministri che sono rimasti a Roma, pare dovessero votare per la legge elettorale, hanno inviato messaggi, “molto spiacenti, augurano buon lavoro” è così via, tutto già visto, tutto già sentito.
IN: Ah, e il discorso del nostro Presidente?
TN: I discorsi sono due, il primo di apertura nella splendida location del teatro Massimo, dopo i saluti di presidenti vari, te li puoi immaginare, anche se non vieni mai, è una inaugurazione con quel che segue, il secondo di chiusura alla fine dei lavori.
TN: Il secondo giorno, tavola rotonda su blockchain e bitcoin, abbiamo imparato un sacco di cose, illustrate in modo tale che avresti capito anche tu.
A questo proposito fra i congressisti correva voce …
IN: Non mi interessano le voci, vai avanti con il congresso.
TN: Già, eravamo ormai in pieno futuro, quando nell’open bar è riapparsa la broda.
IN: No, è impossibile , era già sparita due congressi fa, il futuro, le capsule …
TN: Ti assicuro era proprio lei, tiepida, marrone chiaro, all’improvviso un retaggio dei vecchi, gloriosi tempi … Ah, broda e tariffa …
IN: Parliamo dei contenuti.
TN: Contenuti? Si vede che non vieni mai, contenuti nel Congresso Nazionale? E’ una vetrina, non un incontro di studio e discussione tipo Federnotai, in questo poi, basti dire che è finito un paio d’ore prima del previsto.
Calma piatta su tutto il fronte, il Presidente con tono pacato da parroco di campagna ha in sostanza detto smettete di lamentarvi, lasciate fare al manovratore, che anche lui naviga a vista, ma non si può dire, poi alcune frasi sibilline del genere intenda chi mi intende, qualcuno sicuramente avrà capito, sugli altri un mantello di serena indifferenza.
IN: E gli ordini del giorno?
TH: Bonaccia su tutta la linea, al solito su alcune proposte del tutto accettabili del tipo il congresso fa voto perché il CNN si adoperi per l’introduzione del giusto compenso ci sono stati astenuti e voti contrari.
Sospetto che un hacker abbia violato il sistema e alterato i voti, perché altrimenti un notaio non dico dotato di buon senso, ma normale, dovrebbe votare contro?
IL: Mah, sai come sono i colleghi …
TN: Ho soddisfatto la tua curiosità, ma ora ascoltami con attenzione, il tempo stringe, sono venuto per avvisarti, non so perché ti sono così affezionato.
Dunque corre voce che sia stato incaricato l’Agente N, un Notardroide, cioè un notaio androide di ultima generazione, di scovare tutti notai di vecchia generazione e terminarli.
IL: Terminarli? E perché?
TN: E’ semplice, l’unica salvezza del notariato è la tecnologia, dobbiamo essere più avanti di tutte le altre professioni, basta un solo notaio di vecchia generazione per condannarci tutti, solo se tecnologicamete avanzati sopravviveremo.
L’Agente N è stato incaricato di individuare i notai pericolosi, quelli con il mantello a rota e la parola Tariffa scritta nell’iride, verrà sicuramente da te, ti guarderà negli occhi e se vedrà la parola fatale ti farà due domande, la prima cosa è la blockchain e tu dovrai rispondere che è un database diffuso, la seconda cosa è un bitcoin e tu dovrai rispondere che è una moneta elettronica basata su una tecnologia inventata da un tizio sconosciuto con un nome giapponese che non ricordo e che consente di inviare un file senza duplicarlo. È tutto chiaro? Credi di potercela fare?

Si spalanca violentemente la porta dello studio entra l’Agente N ,lo sguardo fisso, l’aria implacabile da notardroide.

Agente N: Ah, eccone un altro, mantello a ruota, Mont Blanc, perfetto, esci di lì.

Il Notaro si erge in tutta la sua statura (circa m.1,50), con aria dimessa si sottopone al controllo
L’Agente N controlla l’iride, trova la parola incriminata.

Agente N: Cosa è una blockchain?
Cosa è un bitcoin?

IN: (fieramente)
Un data base diffuso.
Una moneta elettronica basata su una tecnologia che permette di inviare un file senza duplicarlo inventata da Satoshi Nakamoto.

L ‘Agente N è stupito, si guarda intorno pensieroso, non sembra convinto, ma anche se Notardroide è pur sempre un Notaio, quindi sta alle regole ed esce di scena.
The Notary fissa esterefatto Il Notaro, è perplesso.

TN: Ma io non ricordavo il nome dello sconosciuto che ha inventato la tecnologia per i bitcoin, come facevi a saperlo?

The Notary fissa Il Notaro, poi con un rapido colpo di mano spazza via il muro di carte e fascicoli e appare un PC di nuovissima generazione.

TH: ma tu sei un miner, crei i bitcoin, ma chi sei in realtà?

Il Notaro si strappa il mantello a ruota, sotto appare una tuta di lastex nera con la scritta Notarhacker.
Ride con voce stridula.

IL: Ebbene mi svelo, sono Notarhacker, ho redatto programmi che si eseguono da soli, che impareranno da soli, che regoleranno compiutamente le nostre vite in modo razionale e non emotivo, che stipuleranno atti di vendita non della casa che vuoi, ma di quella che è più adatta a te, che interverranno nelle votazioni da quelle nelle assemblee di condominio a quelle nei congressi , a quelle nelle elezioni per i rappresentanti di qualsiasi, dico qualsiasi, ente, che verranno così indirizzate verso la soluzione migliore, quella che gli umani stentano a vedere.
Ho iniziato a provare, eh,eh, nelle votazioni, eh,eh, degli ordini del giorno del congresso! Bingo!
TH: sono sconcertato, almeno ho capito la ragione di quei voti contrari, ma sei sicuro che sia questa la via del futuro?
IN: Non è la tecnologia quella che ci salverà?

The Notary scuote la testa, guarda perplesso il suo tablet.

TN: Sarai quindi tu il mio padrone ? O sarai tu la mia salvezza?

CALA IL SIPARIO

Tornando a casa … 2016

Tornando a casa … Coming back home

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove
Tornando a casa 2017 ultima modifica: 2017-10-23T08:07:10+00:00 da Redazione Federnotizie