Il riacquisto di un’abitazione in nuda proprietà non evita la decadenza dalla agevolazioni “prima casa”

Con sentenza n 17148 del 28 giugno 2018 la Corte di Cassazione, Quinta Sezione Civile, interviene in materia di decadenza dalle agevolazioni per l’acquisto della “prima casa”.

Nel caso sottoposto all’esame dalla Corte un contribuente, dopo aver alienato prima del decorso di cinque anni un immobile comprato usufruendo della tassazione agevolata per l’acquisto della “prima casa”, aveva provveduto a riacquistare, entro un anno dall’avvenuta rivendita, una quota indivisa della nuda proprietà di altro immobile abitativo reiterando la richiesta di applicazione delle agevolazioni per l’acquisto dell’abitazione principale. Continua a leggere

Conferimento di criptovaluta in sede di aumento di capitale

Si torna a parlare di criptovalute.

Il Tribunale di Brescia – Sez specializzata in materia di Imprese con Decreto n. 7556/2018 (RG n. 2602) del 18 luglio 2018 ha rigettato il ricorso di una Società contro il rifiuto del notaio di provvedere all’iscrizione nel Registro delle Imprese di una delibera di aumento del capitale sociale con conferimento di criptovaluta. Continua a leggere

Soppressione società sportive dilettantistiche lucrative

L’art. 13 del D.L. n. 87 del 12 luglio 2018 (c.d. Decreto Dignità), pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 13 luglio 2018 ed entrato in vigore il giorno successivo, ha soppresso le società sportive dilettantistiche lucrative.

Tali società erano state previste dalla Legge di Bilancio 2018 (L.27 dicembre 2017, n. 205) ai commi da 353 a 361 dell’art. 1, in base ai quali le attività sportive dilettantistiche potevano essere esercitate con scopo di lucro in una delle forme societarie di cui al titolo V del libro quinto del codice civile.

Continua a leggere

La consegna anticipata dell’immobile e l’Agenzia delle Entrate. Non scomodate il comodato!

  1. La fattispecie.

Massimo (promittente acquirente) e Roberto (promittente venditore) stipulano un contratto preliminare di vendita di una abitazione. Massimo versa una congrua caparra e ottiene la consegna anticipata del bene.

Il preliminare viene stipulato per atto notarile ai fini della trascrizione.

Il notaio provvede alla registrazione e dopo qualche tempo si vede recapitare un avviso di accertamento di maggiore imposta: 200 euro per enunciazione del contratto di comodato.

di Letterio Claudio Scordo notaio Continua a leggere

La Cassazione cambia. Trust all’8%. Il trust liquidatorio è soggetto alla disciplina della imposta di donazione con aliquota rinforzata nella misura dell’8%.

La Cassazione, con sentenza del 4 maggio 2018 N. 13626, sez. V civile (pubblicata il 30.05.2018) ha stabilito che il trust non liberale è soggetto a tassazione proporzionale con aliquota dell’8%.

Il fondamento della decisione poggia sui seguenti argomenti:

1) il patrimonio del beneficiario è già potenzialmente arricchito seppur ancora non abbia ricevuto alcunchè,

2) il trust è, nella fattispecie oggetto del vaglio, un vincolo di destinazione che produce effetti traslativi e pertanto deve essere assoggettato alla relativa imposta.

di Alessio Paradiso – notaio in Torino Continua a leggere

Terzo Settore: trasformazione, fusione, scissione e cessione d’azienda da parte delle imprese sociali.

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.139 del 18 giugno 2018 il decreto n.50 del 27 aprile 2018 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che chiarisce le procedure necessarie per le operazioni di trasformazione, fusione, scissione, cessione d’azienda e per la devoluzione del patrimonio da parte delle imprese sociali. Continua a leggere

Rinuncia abdicativa al diritto di proprietà

Sommario: 1. Premessa. Nozione e natura giuridica della rinuncia abdicativa “in genere”
2. Ammissibilità della “species” rinuncia abdicativa al “diritto di proprietà immobiliare”, sua “ratio” e fondamento giuridico
3. L’oggetto, la causa e la forma nel negozio di rinuncia abdicativa.
Possibili cause di nullità.
4. Negozio recettizio o non recettizio? Effetti dell’acquisto in capo allo Stato: acquisto a titolo originario o derivativo?
5. Lo Stato può rinunciare, rectius “rifiutare” l’acquisto? E’ possibile revocare un atto di rinuncia abdicativa?
6. Differenze rispetto alla rinuncia “traslativa” e alla rinuncia “liberatoria”
7. Analogie e differenze con l’acquisto da parte dello Stato ex Art. 586 c.c.
8. Ragioni/motivazioni alla base di una rinuncia abdicativa
9. Pubblicità immobiliare e voltura catastale
10. Obbligo o facoltà di notifica dell’atto al Demanio dello Stato?
11. Responsabilità del rinunciante ex Artt. 2043, 2051 e 2053 c.c.
12. Aspetti fiscali e menzioni obbligatorie (urbanistica, catastale, energetica) Continua a leggere

Il ruolo e le competenze del notaio in Inghilterra

Storicamente, la figura nel notaio in Inghilterra e Galles viene ufficialmente riconosciuta nel 1279, anno in cui venne concessa dal Papa, all’Arcivescovo di Canterbury, la facoltà di nominare i notai.

Successivamente, a partire dal 1533, dopo la frattura con la Chiesa romana, avvenuta durante il regno di Enrico VIII, la nomina dei notai diventò prerogativa del Re e non più del Papa.

Continua a leggere

Come può migliorare Federnotizie?

Carissimi lettori,
in questi anni la versione online di Federnotizie ha permesso alla redazione di comunicare con voi in maniera molto rapida e diretta, più velocemente di quanto non fosse avvenuto in passato, quando non utilizzavamo tecnologie Web. Vorremmo per questo che ci aiutaste a capire se stiamo facendo bene.

Compila il questionario…

Continua a leggere