Cassazione: no a trasformazione da società in impresa individuale

Ciclicamente torna in auge il tema della ammissibilità della trasformazione di una società “unipersonale” (sia di persone, sia di capitali) in una impresa individuale.
Il dibattito, molto acceso in dottrina, è stato da ultimo rianimato dalla prima pronuncia sul tema da parte della Corte di Cassazione, Sez. I Civile, che con la sentenza n. 496 del 14 gennaio 2015, ha ritenuto che il passaggio da una società (ente collettivo) ad una impresa individuale non possa integrare una trasformazione in senso tecnico. Continua a leggere

Il dissenso politico non proviene da una devianza genetica

In un momento così difficile per la categoria, viene da chiedersi cosa ci si aspetta dal nostro CNN, ma più in generale a cosa serva la politica del notariato oggi e come vorremmo che fosse.

E’ innegabile che abbiamo assistito all’esaurimento di un certo modo di “fare” e di “pensare” la politica del notariato; abbiamo assistito all’esaurimento di quelle categorie concettuali che fino ad un certo punto avevano funzionato o almeno ci avevano dato l’impressione di fare presa sulla realtà. Continua a leggere

Riflessioni in tema di rinuncia alla proprietà

a cura di Donata Maria Serena Galeardi e Giuseppe Pappalardo

Sommario:

Considerazioni preliminari – L’istituto della rinuncia nel Codice Civile – La natura giuridica della rinuncia – Gli effetti della rinuncia abdicativa – La rinuncia ai diritti reali diversi dalla proprietà – La rinuncia alla comproprietà – La rinuncia alla multiproprietà –  La trascrizione della rinuncia – Profili fiscali della rinuncia.

Considerazioni preliminari

Da qualche tempo, con maggiore frequenza rispetto al passato, capita che al notaio  venga  richiesto di ricevere un “atto di rinuncia alla proprietà”. Continua a leggere

Concorrenza e Notariato: vulnerabilità esterna e fragilità interna

Con il varo del ddl “concorrenza” del 20 febbraio il Governo italiano manifesta ancora una volta la volontà di mettere in discussione le caratteristiche basilari del sistema delle libere professioni nel nostro Paese.

L’attacco, questa volta, si indirizza in modo preminente verso i notai (che vedrebbero ridurre drasticamente il loro ambito di attività in ambito immobiliare e societario), gli avvocati (con il paventato ingresso dei soci di capitale nelle loro società professionali) e i farmacisti (i quali, malgrado qualche opinione tanto festante quanto frettolosa, rischiano di essere inseriti all’interno delle catene commerciali della grande distribuzione). Continua a leggere

Il naso – Romanzo appuntate


 

Barnum e L'Acrobata
TACCUINO ESTEMPORANEO
di aspirazioni ispirate
ovvero di ispirate aspirazioni
per illusionisti giocolieri e saltimbanchi

 

 Ho un certo naso per ciò che vi è di misterioso nella vita

o per scovare intrighi remoti in tutto ciò che osservo.

Il Direttore emerito dell’Ufficio II Notariato del Ministero della Giustizia, Paolo Orafò, si svegliò abbastanza presto e con le labbra fece «Brr…», cosa che faceva sempre quando si destava, sebbene nemmeno lui sapesse spiegare perchè. Orafò si stirò, ordinò di dargli un piccolo specchio che stava sul tavolo.

Voleva guardare un foruncoletto che la sera prima gli era spuntato sul naso; ma, con suo sommo stupore, vide che al posto del naso aveva uno spazio perfettamente liscio! Continua a leggere

Per una riforma di CNN e Cassa: quattro presidenti a confronto

Cortina d’Ampezzo. Si apre il 15 febbraio p.v. il 48° Raduno Invernale dei Notai d’Italia, organizzato dal Comitato Interregionale dei Consigli Notarili delle Tre Venezie.

Il calendario della settimana è fitto, suddiviso fra intrattenimenti sportivi (e non) e pomeriggi di studio. È un incontro in cui è possibile conciliare le opposte esigenze personali, familiari e di svago: dalla settimana bianca, alla formazione personale, fino all’accantonamento obbligato dei crediti formativi.

Il programma dell’iniziativa prevede che nella giornata di sabato 21 febbraio, Maurizio D’Errico, Presidente del Consiglio Nazionale del Notariato, Mario Mistretta, Presidente della Cassa Nazionale del Notariato, Ludovico Maria Capuano, Presidente dell’Associazione Italiana Giovani Notai e Carmelo Di Marco, Presidente Federnotai, partecipino a un tavolo di discussione sulla Riforma Elettorale.

La redazione di Federnotizie.it, in vista dell’appuntamento, ha rivolto alcune domande (uguali) ai quattro presidenti per avviare sulle pagine del web magazine un confronto aperto sulla Riforma Elettorale di CNN e Cassa. Continua a leggere

Accesso: intervista al Consigliere Nazionale Enrico Maria Sironi

Enrico Maria Sironi, Consigliere Nazionale, responsabile del settore propositivo del CNN, risponde ad alcune domande sulla riforma dell’accesso.

– Riprendiamo il discorso sull’accesso già affrontato da Federnotizie per chiedere qual è lo stato dell’arte relativamente alla riforma e in particolare quali sono gli obiettivi del Consiglio Nazionale del Notariato?

Sugli obiettivi di una riforma dell’accesso alla professione non possono esserci, né ci sono dubbi in seno al CNN: l’interesse tutelato è quello di garantire che i giovani che superano il concorso siano preparati non solo sul piano scientifico-culturale, ma complessivamente come professionisti, capaci di affrontare la sfida a 360 gradi, quindi anche sul piano organizzativo, relazionale (con i clienti) e deontologico. Si tratta di un interesse che accomuna i futuri colleghi, la categoria, lo Stato ed i cittadini, in coerenza anche con l’art.6 del DPR 137/2012 (riforma delle professioni), secondo il quale “Il tirocinio consiste nell’addestramento, a contenuto teorico e pratico, del praticante, ed è finalizzato a conseguire le capacità necessarie per l’esercizio e la gestione organizzativa della professione”. Continua a leggere