Rinuncia all’azione di restituzione e sua pubblicità nei registri immobiliari

Il Tribunale di Torino, con Decreto n. 2298 del 26 settembre 2014 (.PDF in download), ha riconosciuto la legittimità della rinuncia alla azione di restituzione nei confronti dei terzi aventi causa dal donatario perfezionata da un legittimario prima della morte del donante e la possibilità di dare pubblicità alla stessa nei registri immobiliari mediante annotazione a margine della trascrizione della donazione.

Continua a leggere

Fenomenologia della comunicazione


Barnum e L'AcrobataTaccuino estemporaneo
di aspirazioni ispirate
ovvero di ispirate aspirazioni
per illusionisti giocolieri e saltimbanchi

Il gioco di oggi è di immaginare se l’aspirazione al trionfo della mediocrità sia una strategia vantaggiosa; se sia utile continuare a perseguire la tendenza a nascondersi, a non farsi vedere, a non farsi notare, a mimetizzarsi con l’irrilevante. Per conseguire, con poca dignità, la salvezza; per assicurarsi, ad ogni costo, senza farsi accorgere, la conservazione di uno status quo che quo non può essere più.

Continua a leggere

Outsourcing post stipula: problematiche e prospettive

L’attuale congiuntura economica generale di segno negativo ha evidenziato un’esigenza irrinunciabile di contenimento e di razionalizzazione dei costi dei nostri studi. La circostanza che il tema sia sentito è dimostrato anche dai “convegni itineranti” organizzati da Federnotai sulla “Gestione e Organizzazione dello Studio Notarile”.

La problematica del contenimento dei costi dovrà quindi essere affrontata, anche nelle opportune sedi istituzionali della nostra categoria, con decisione e con approccio scientifico, ma anche, a mio avviso, con prudenza in alcuni suoi particolari aspetti.

Mi riferisco con precisione ad un certo trend di pensiero, secondo cui alcune operazioni pre e post stipula, ritenute “standardizzabili”, sarebbero, proprio in un’ottica di riduzione dei costi, anche “esternalizzabili” a strutture estranee allo studio notarile (c.d. outsourcing). Continua a leggere

Agevolazione prima casa e requisiti di lusso ai fini IVA

Si segnala che con decorrenza 13 dicembre 2014 è stato corretto, grazie all’entrata in vigore dell’articolo 33 del D.Lgs. 175/2014, il disallineamento venutosi a creare sin dal 1° gennaio 2014 tra i requisiti per invocare l’applicazione delle agevolazioni “prima casa” ai fini dell’imposta di registro e quelli ai fini dell’IVA con l’adeguamento del n. 21 della Tabella A Parte II allegata al decreto IVA.

Continua a leggere

La nuova “negoziazione assistita”

Il D.L. 12 settembre 2014 n. 132, convertito, con modificazioni, nella Legge 10 novembre 2014 n. 162, recante misure urgenti di degiurisdizionalizzazione e altri interventi per la definizione dell’arretrato in materia di processo civile, ha introdotto la procedura della negoziazione assistita, consistente in un accordo mediante il quale le parti convengono di cooperare per risolvere in via amichevole la controversia che le vede coinvolte (non avente per oggetto diritti indisponibili né inerente materia di lavoro) tramite l’assistenza di uno o più avvocati iscritti all’albo.

Continua a leggere

Novità per libretti di impianto e controlli di efficienza energetica

Con D.M. Sviluppo Economico del 20 giugno 2014 è stato prorogato al 15 ottobre 2014 il termine per adeguare i modelli di libretto e i rapporti di efficienza energetica degli impianti termici e di climatizzazione, originariamente fissato al 1 giugno 2014 in forza del D.P.R. n. 74/13.

Il libretto è prescritto indistintamente per tutti gli impianti termici per la climatizzazione, sia invernale che estiva, nonché per quelli di produzione di acqua calda sanitaria1. Continua a leggere

“Ripristino” delle agevolazioni fiscali per edilizia economica e popolare e trasferimenti di immobili pubblici

A decorrere dal 12 novembre 2014, con Legge di conversione del D.L. “Sblocca Italia”, il legislatore ha limitato la portata della norma soppressiva di esenzioni ed agevolazioni tributarie di cui all’art. 10, comma 4, del D.Lgs. n. 23/2011 (una vera mannaia fiscale1 con decorrenza 1° gennaio 2014). Continua a leggere

Successioni senza dichiarazione per patrimoni sotto 100mila euro

Si segnala che con l’entrata in vigore del D.Lgs. 175/2014, a decorrere dal 13 dicembre 2014, vengono introdotte varie semplificazioni per la presentazione della dichiarazione di successione.

1) Anzitutto viene elevata da Euro 25.822,00 (i “vecchi“ 50 milioni di lire) ad Euro 100.000,00 la soglia dell’attivo ereditario sotto la quale non vi è obbligo di presentazione della dichiarazione di successione, sempre che ricorrano i seguenti ulteriori presupposti (articolo 28, comma 7, del D.Lgs. 31 ottobre 1990 n. 346):

  • l’eredità sia devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto;
  • l’eredità non comprenda beni immobili o diritti reali immobiliari. Continua a leggere

Ok all’accesso telematico alle copie di provvedimenti giudiziali

Si segnala che, in forza del D.L. n. 90/2014, convertito in Legge 11 agosto 2014 n. 114, “Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli Uffici Giudiziari”, che ha introdotto l’articolo 16-bis nel D.L. n. 179/2012, il difensore, il consulente tecnico, il professionista delegato, il curatore e il commissario giudiziale possono estrarre con modalità telematiche duplicati, copie analogiche o informatiche degli atti e dei provvedimenti (del Giudice) dei procedimenti civili, contenziosi o di volontaria giurisdizione e attestarne la conformità ai corrispondenti atti contenuti nel fascicolo informatico.

Continua a leggere