Interviene nuovamente la Cassazione in tema di Fondo patrimoniale: si alla deroga ex art. 169 c.c.

Pur in presenza di figli minori … si deve ritenere che la disciplina legale sancita dall’art. 169 cod. civ. – e quindi la preventiva autorizzazione del giudice alla alienazione di beni del fondo – si renda applicabile solo in mancanza di deroga prevista nell’atto di costituzione del fondo patrimoniale.
(Cass., Sez. I, ord., 4 Settembre 2019, n. 22069)

L’ordinanza della Cassazione in commento affronta un tema attuale quanto spinoso: la deroga all’autorizzazione giudiziale ai sensi dell’art. 169 cod. civ., in presenza di figli minori, per “alienare, ipotecare, dare in pegno o comunque vincolare i beni del fondo patrimoniale”.

di Margherita Caccetta, notaio in attesa di nomina Continua a leggere

Codice della crisi: una proposta organica di correzione dal centro di ricerca “C.R.I.S.I.”

Sommario: 1. Introduzione sulle linee generali della riforma e presentazione della proposta di correzione – 2. Selezione dei contenuti tematici della proposta di correzione del Centro C.R.I.S.I. – 2.1. Gli obblighi di segnalazione – 2.2. La “fattibilità economica” del concordato preventivo – 2.3. Le procedure concordatarie di gruppo.

1. Introduzione sulle linee generali della riforma e presentazione della proposta di correzione.

Come è noto, il Codice della Crisi d’Impresa (D.Lgs. n. 14/2019, anche CCI) va già incontro alla sua prima correzione1 e molti sono i contributi che, nel frattempo, stanno orientando il lavoro del legislatore.

Tra le proposte in diffusione, quella del Centro di Ricerca interdipartimentale su Impresa, Sovraindebitamento e Insolvenza (“C.R.I.S.I.”) dell’Università di Torino, diretto da Maurizio Irrera e Stefano A. Cerrato, tenta di intervenire in modo organico su alcuni temi centrali della nuova disciplina.

di Dario Latella Professore di Diritto commerciale nell’Università degli Studi di Messina Continua a leggere

Srl on line e Atto a distanza: trasparenza, comunicazione e partecipazione

Nel bilancio preventivo del Cnn si fa riferimento ad un piano di comunicazione esterno e ad un rafforzamento della comunicazione interna, ma ancora non si sa quali iniziative concrete si intenda intraprendere.

Nell’attesa che ci vengano comunicate proviamo a fare qualche riflessione su una questione specifica: srl on line e atto a distanza. Continua a leggere

Alla fonte delle parole – Fiducia….e Notariato

Qualche anno fa venni invitata a tenere un seminario sulle tecniche delle narrazione presso la sede di Federnotai Lombardia. Forse qualcuno, leggendo oggi, si ricorderà dell’articolo meravigliato che scrissi al termine della conferenza proprio su queste pagine: sapevo pochissimo (quasi nulla, lo ammetto) della delicata professione del notaio, ma ciò che mi colpì durante quel primo incontro fu il patto di lealtà e di fiducia sottinteso a ogni attività notarile. Inoltre, cosa che non avrei giurato prima di conoscervi, mi divertii (niente azzeccagarbugli né montagne di scartoffie, per intenderci) e inaugurai dei rapporti di amicizia e di stima che proseguono ancora oggi.

Continua a leggere

Responsabilità amministrativa tributaria dell’amministratore di fatto

Con la sentenza numero 10975 del 18 aprile 2019 la Cassazione ha ribadito che, in via di principio, in presenza di violazioni delle norme fiscali commesse da un amministratore di fatto di società di capitali, l’unico soggetto cui è ascrivibile la responsabilità amministrativa è l’ente (confermando così un consolidato orientamento giurisprudenziale: ex multis Cass. nn. 19716/2013, 4775/2016, 25284/2017 e CTR Lazio 6192/2017).

di Edoardo Maria Moroni e Beatrice Maria Ratti di Desio Levi, notai Continua a leggere

Doing Business: l’Italia ai primi posti della classifica dei trasferimenti immobiliari

L’indicatore qualitativo relativo al settore immobiliare consente all’Italia di confermarsi ai primi posti della classifica dei trasferimenti immobiliari. Cosa potrebbe cambiare se venisse adottato un indicatore qualitativo anche per il settore societario e correttamente valutato il contributo notarile?

di Antonio Cappiello (settore internazionale del Consiglio Nazionale del Notariato) Continua a leggere

L’oggetto della prelazione agraria

L’oggetto della prelazione agraria è sempre e soltanto un “fondo rustico” o fondo agricolo (art. 8 della legge 26 maggio 1965, n. 590).

La legge non fornisce ulteriori specificazioni, ma per fondo agricolo si intende comunemente il terreno destinato all’agricoltura, che può essere comprensivo anche di uno o più fabbricati rurali, cioè fabbricati destinati esclusivamente al servizio dell’attività agricola svolta sul fondo.

di Paolo Tonalini notaio

Continua a leggere