Detrazioni fiscali 2019

La legge di stabilità per il 2019 (Legge 30 dicembre 2018 n. 145, pubblicata in G.U. 31 dicembre 2018 n. 302, S.O. n. 62/L) ha previsto la proroga, alle medesime condizioni in vigore nell’anno di imposta 2018, delle detrazioni fiscali previste:
– per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (art. 1, c. 67. lett. b) Legge 145/2018)
– per l’acquisto di unità immobiliari in edifici soggetti ad interventi di restauro o ristrutturazione edilizia (art. 1, c. 67. lett. b) Legge 145/2018)
– per l’acquisto o la realizzazione di box auto o parcheggi a servizio di unità abitative (art. 1, c. 67. lett. b) Legge 145/2018)
– per gli interventi di riqualificazione energetica degli immobili (art. 1, c. 67. lett. a) Legge 145/2018)
– per gli interventi di sistemazione del verde (cd. “bonus verde”) (art. 1, c. 68, Legge 145/2018).
Di seguito una rassegna sulla disciplina applicabile in materia di detrazioni fiscali, alla luce delle proroghe portate dalla legge stabilità 2019.
Continua a leggere

Codice del Terzo Settore: pubblicata la circolare ministeriali sugli adeguamenti statutari

Continua, seppur a rilento, il percorso della Riforma del Terzo Settore.

La circolare del Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 20 del 28 dicembre 2018 ha fatto (parziale) chiarezza sull’adeguamento statutario richiesto dall’art. 101 secondo comma del Codice del Terzo Settore (contenuto nel D.Lgs. N. 117/2017, d’ora in avanti anche CdTS) che dispone: “Fino all’operatività del Registro unico nazionale del Terzo Settore, continuano ad applicarsi le norme previgenti ai fini e per gli effetti derivanti dall’iscrizione degli enti nei Registri Onlus, Organizzazioni di Volontariato, Associazioni di promozione sociale che si adeguano alle disposizioni inderogabili del presente decreto entro ventiquattro mesi dalla data della sua entrata in vigore. Entro il medesimo termine, esse possono modificare i propri statuti con le modalità e le maggioranze previste per le deliberazioni dell’assemblea ordinaria al fine di adeguarli alle nuove disposizioni inderogabili o di introdurre clausole che escludono l’applicazione di nuove disposizioni derogabili mediante specifica clausola statutaria.” Continua a leggere

Calcolo dell’usufrutto ai fini fiscali 2019

Si riporta la tabella con le percentuali di calcolo, ai fini fiscali, dell’USUFRUTTO e della NUDA PROPRIETÀ, in vigore dal 1 gennaio 2019, a seguito dell’intervenuta variazione del tasso legale di interessi (passato dallo 0,3% allo 0,8%) giusta decreto Ministero dell’Economia e Finanze 12 dicembre 2018, (pubblicato nella G.U. n. 291 del 15 dicembre 2018), percentuali calcolate avuto riguardo al prospetto dei coefficienti approvato con D.M. 19 dicembre 2018 (pubblicato in G.U. n. 300 del 28 dicembre 2018). Continua a leggere

Proroga della rideterminazione del valore di acquisto dei terreni e delle partecipazioni – 2019

La legge di bilancio per il 2019, nel testo modificato dal senato, prevede all’art. 1 commi 622 e 623 (che riprendono e variano la formulazione dell’art. 81 del corrispondente disegno di legge) la proroga della possibilità per le persone fisiche e per le società semplici di rideterminare i valori di terreni edificabili ed agricoli e di partecipazioni in società non quotate ai fini della determinazione di plusvalenze e minusvalenze ai fini dell’art. 81, co. 1, lettere a) e b) del D.P.R. 917/86 (T.U.I.R.). Continua a leggere

Modifica del saggio di interesse legale per l’anno 2019

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha emanato il 12 dicembre 2018 un decreto (pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 291 del 15 dicembre 2018) in forza del quale, considerando il rendimento medio annuo lordo dei titoli di Stato di durata non superiore a dodici mesi e tenuto conto del tasso di inflazione registrato nell’anno, ed esercitando il potere di modifica di cui all’art. 1284 Codice Civile, ha modificato la misura del saggio degli interessi legali che a decorrere dal giorno 1 gennaio 2019 viene quindi fissata allo 0,8% in ragione d’anno.

Anche questa volta tale misura subisce pertanto un aumento, così come già avvenuto per il 2018 (per l’anno in corso, infatti, la misura del saggio degli interessi legali era passata dallo 0,1% allo 0,3%).

Conseguentemente dovranno quindi essere adeguati anche i coefficienti per il calcolo del valore dell’usufrutto e delle rendite o pensioni.

Immobili P.E.E.P.: modifiche alla disciplina in materia di rimozione dei vincoli di prezzo massimo di cessione

Il Decreto Legge n. 119 del 23 ottobre 2018, convertito con modificazioni nella Legge n. 136 del 17 dicembre 2018 (in Gazzetta Ufficiale n. 239 del 18 dicembre 2018), apporta con l’art. 25-undecies rilevanti modifiche alla normativa inerente gli immobili P.E.E.P.

In particolare viene prevista una nuova formulazione del comma 49-bis dell’art. 31 della Legge 448/98 in tema di determinazione del prezzo massimo di cessione (e del canone di locazione) di unità immobiliari facenti parte di immobili soggetti alle norme in tema di edilizia economico popolare. Continua a leggere

E’ tempo (per i notai) di campagna elettorale

Parte la campagna elettorale. A febbraio 2019 saremo chiamati a eleggere i nostri rappresentanti al Consiglio Nazionale del Notariato e al Consiglio d’Amministrazione della Cassa.

Federnotai (prima nella totale solitudine e, da qualche tempo, insieme a tanti altri) chiede da anni la riforma del sistema elettorale ma per ora si continua con le stesse regole di sempre. Resta, tuttavia, la possibilità, per ciascun candidato, di poter esprimere le proprie idee su temi essenziali per la categoria che potranno essere confrontate con quelle di altri candidati di altre zone (per verificare punti comuni o differenze sostanziali) e di farsi conoscere anche oltre i propri confini territoriali. Continua a leggere

La normativa antiriciclaggio: pillole di novità tra vecchia e nuova disciplina

L’entrata in vigore del d.lgs. 90/2017 di recepimento della Quarta Direttiva comunitaria si accompagna, come ormai noto, ad importanti novità nell’operare quotidiano del professionista, che si vede chiamato ad abbandonare certi lidi sicuri (uno per tutti: l’esonero apodittico dagli obblighi di adeguata verifica per gli istituti di credito) per approcciare agli obblighi antiriciclaggio con uno sguardo “a tutto tondo” e con una sempre maggiore consapevolezza del cd. “approccio basato sul rischio” in vista della cd. “mappatura del rischio”.

di Laura Piffaretti, notaio in Lecco e Sara Carioni, notaio in Fara Gera d’Adda Continua a leggere

Corte d’Appello di Brescia: confermato il no all’aumento di capitale mediante conferimento di criptovaluta

La  Corte d’Appello di Brescia con Decreto 207/2018 del 24 ottobre 2018 conferma il provvedimento del Tribunale in materia di conferimento di criptovaluta. Federnotizie aveva pubblicato in anteprima il decreto del Tribunale di Brescia, Sezione specializzata in materia di Imprese (Decreto n. 7556/2018 RG n. 2602), del 18 luglio 2018 che aveva rigettato il ricorso di una Società contro il rifiuto del notaio di provvedere all’iscrizione nel Registro delle Imprese di una delibera di aumento del capitale sociale con conferimento di criptovaluta. Continua a leggere

e-Fattura: il countdown volge al termine

La data di decorrenza dell’obbligo alla fatturazione elettronica (e-fattura), a meno di colpi di scena, è oramai imminente. Se da un lato il legislatore, anche di fronte ai tanti dubbi espressi dagli operatori, ha optato per un regime sanzionatorio più clemente ma confermando la data di decorrenza, la recente “bocciatura” della fatturazione elettronica da parte del Garante per la protezione dei dati personali, dovuta “alle rilevanti criticità in ordine alla compatibilità con la normativa in materia di protezione dei dati personali” pone nuovi dubbi circa l’effettiva entrata in vigore nei tempi prospettati di tale importante novità. Di seguito si fornisce una sintesi dei tratti salienti del processo di fatturazione elettronica.

di Giuseppe Scapellato, senior manager KPMG S.p.A.

Continua a leggere

Il regime giuridico del conto dedicato: separazione patrimoniale ed impignorabilità

La fattispecie regolata dal legislatore con la norma in commento (introdotta dall’art. 1 commi 63-66 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147) costituisce un segmento soltanto di quella più ampia operazione che chiamiamo deposito del prezzo o più in generale affidamento di somme nelle mani del notaio.

di Giuseppe Gallizia notaio in Milano

Continua a leggere