Covid 19 e Associazione tra notai: un cavolo a merenda

Ci ha fatto particolarmente piacere ricevere, a pochi giorni dal cambio della direzione, questo contributo spontaneo di Paolo Guida su un argomento centrale quale quello dell’associazionismo. FederNotizie vuole essere un luogo aperto al dibattito soprattutto ora che le riviste cartacee faticano a tenere il passo con la velocità dei cambiamenti e che CNN Notizie ha abdicato al ruolo di informazione su temi di politica notarile. Volentieri saranno quindi ospitati contributi provenienti dall’esterno anche se la redazione non dovesse condividere l’opinione espressa.

Il dialogo e il confronto sono ricchezze che FederNotizie vuole promuovere.

I contributi esterni saranno pubblicati in un apposito spazio che chiameremo “Tribuna aperta”.


Saluto il nuovo direttore di FederNotizie con alcune considerazioni in tema di associazione tra notai anticipate da un titolo provocatorio, proprio perché conosco ed apprezzo l’arguzia e l’ironia di Arrigo Roveda, così come sono certo che la sua esperta mano porterà nella rivista dibattiti sempre utili per la categoria, anche proseguendo il lavoro di Domenico Chiofalo.

Continua a leggere

Brexit e reciprocità: cosa cambia?

Nel sito internet del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale – www.esteri.it – a proposito del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord alla data del 26 gennaio 2021 ancora risulta quanto segue:

INFORMAZIONI GENERALI

I cittadini del Regno Unito, in base al Decreto Legislativo 25 luglio 1998, n. 286 e all’accordo di recesso del Regno Unito dall”UE (che prevede la continuativa applicazione del diritto UE nel Regno Unito fino al 31.12.2020, salvo per quanto diversamente previsto all’accordo stesso), sono parificati ai cittadini italiani e, dunque, dispensati dalla verifica della condizione di reciprocità”.

Nessun aggiornamento sugli effetti dell’avvenuto decorso del termine del 31 dicembre 2020 e della firma degli accordi internazionali tra l’Unione Europea e il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 31 dicembre 2020 L444, 63° anno, la cui sottoscrizione è avvenuta il 24 dicembre 2020. Continua a leggere

Decreto Milleproroghe – Ancora in tema di termini di assemblee/riunioni degli enti non-profit

Non è stato facile tirare le fila e le conclusioni dal groviglio di date e di scadenze per le assemblee/riunioni degli organi collegiali degli enti non profit, ma forse, fino al 31 marzo prossimo, salvo modifiche in sede di conversione del d.l. 31 dicembre 2020 n. 183 (detto anche “decreto mille proroghe”), possiamo stare tranquilli.

Partiamo dal d.l. 17 marzo 2020 n. 18, convertito con l. 24 aprile 2020 n. 27. Continua a leggere

Legal English: Peter’s Pills – Lesson 1

Legal English for Notaries - By Federnotizie

Federnotizie ha deciso di tenere una rubrica periodica per offrire ai suoi lettori l’approfondimento di alcuni termini inglesi più frequentemente utilizzati dai professionisti che operano nel settore legale. Si tratta di spiegare in modo semplice alcune parole, espressioni o frasi elementari precisandone il significato, il corretto utilizzo ed il contesto giusto nel quale inserirle. Si tratterà quindi di “pillole” di inglese giuridico anche per chi ha una conoscenza scolastica della lingua, che verranno pubblicate con frequenza quindicinale.

Continua a leggere

La rideterminazione del valore delle partecipazioni societarie (non negoziate in mercati regolamentati) – Anno 2021

Con la Legge di Stabilità 2021, art. 1, commi 1122 e 1123, legge 30 dicembre 2020 n. 178 (pubblicata in G.U. n. 322 del 30 dicembre 2020 supplemento ordinario n. 46/L), è stata riproposta la possibilità di affrancamento delle plusvalenze relative a partecipazioni societarie (non negoziate in mercati regolamentari) applicando l’aliquota unica dell’11% (pari a quella già fissata nel 2020).

Pertanto, sulla base della nuova disposizione, si potranno affrancare, sino al 30 giugno 2021, le partecipazioni societarie (non negoziate in mercati regolamentati) possedute alla data del 1° gennaio 2021 e ciò pagando l’11% del valore delle partecipazioni stesse alla data 1° gennaio 2021 risultante da apposita perizia da formalizzare entro il 30 giugno 2021, sia se si tratta di partecipazioni non qualificate che di partecipazioni qualificate. Continua a leggere

La rideterminazione del valore dei terreni – Anno 2021

Con la Legge di Stabilità 2021, art. 1, commi 1122 e 1123, legge 30 dicembre 2020 n. 178 (pubblicata in G.U. n. 322 del 30 dicembre 2020 supplemento ordinario n. 46/L), è stata riproposta la possibilità di affrancamento delle plusvalenze relative a terreni edificabili o agricoli, con l’aliquota dell’imposta sostitutiva dell’11% (pari a quella già fissata nel 2020).

Pertanto, sulla base delle nuove disposizioni, si potranno affrancare, sino al 30 giugno 2021, i terreni posseduti alla data del 1° gennaio 2021 e ciò pagando l’11% del valore del terreno stesso alla data 1° gennaio 2021 risultante da apposita perizia da formalizzare entro il 30 giugno 2021. Continua a leggere

Calcolo dell’usufrutto ai fini fiscali 2021

Si riporta la tabella con le percentuali di calcolo, ai fini fiscali, dell’USUFRUTTO e della NUDA PROPRIETÀ, in vigore dal 1° gennaio 2021, a seguito dell’intervenuta variazione del tasso legale di interessi (passato dallo 0,05% allo 0,01%) giusta decreto Ministero dell’Economia e Finanze 11 dicembre 2020, (pubblicato nella G.U. n. 310 del 15 dicembre 2020), percentuali calcolate avuto riguardo al prospetto dei coefficienti approvato con decreto Ministero dell’Economia e Finanze 18 dicembre 2020 (pubblicato in G.U. n. 322 del 30 dicembre 2020); nella Tabella, in relazione alle fasce di età dell’USUFRUTTUARIO (anni già compiuti), vengono riportate le percentuali, rispetto al valore della piena proprietà, da riferire rispettivamente all’usufrutto e alla nuda proprietà (esempio: usufruttuario anni 62 compiuti; valore piena proprietà €. 100.000,00; valore usufrutto 55%= €. 55.000,00.; valore nuda proprietà 45%=€. 45.000,00). Dette percentuali sono rimaste invariate (nonostante la modifica del tasso legale e dei coefficienti) rispetto a quelle in vigore nel 2020. Continua a leggere

Legge di Bilancio 2021 – Acquisto diretto degli immobili del patrimonio pubblico da parte degli enti pubblici territoriali.

Con la Legge di Bilancio 2021 30 dicembre 2020 n. 178 il legislatore interviene per la seconda volta nel corso del 2020 sulla disciplina in materia di privatizzazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico di cui al d.l. 25 settembre 2001 n.351 e, in particolare, sulla normativa in tema di cessione di unità immobiliari.

Il comma 153 dell’art.1 della Legge di Bilancio 2021, difatti, prevede che le regioni, i comuni e gli altri enti pubblici territoriali possono procedere all’acquisto diretto delle unità facenti parte del patrimonio immobiliare pubblico, dando notizia sul sito istituzionale dell’ente delle relative operazioni, del soggetto pubblico alienante e del prezzo pattuito. La congruità del prezzo viene attestata dall’Agenzia delle Entrate. Continua a leggere

15 ottobre… Pardòn, 31 dicembre… anzi no, 31 marzo… La telenovela delle assemblee in videoconferenza continua

Il 29 dicembre abbiamo dato conto dell’imminente scadenza dell’efficacia dell’art. 106 in tema di assemblee, rinviando la parola definitiva alla pubblicazione del Milleproroghe, che conoscevamo solo in bozza.

Adesso possiamo confermare che, ai sensi dell’art. 3, comma 6, del DL 183/2020 (pubblicato in GU lo stesso 31 dicembre 2020), l’art. 106 sarà efficace fino alla data di cessazione dello stato di emergenza epidemiolo-gica da COVID-19 e comunque non oltre il 31 marzo 2021. Continua a leggere

Legge di bilancio 2021- Perdite del capitale: “Ricapitalizza o liquida” quo vadis?

L’art. 1 comma 266 della Legge di Bilancio 2021 30 dicembre 2020 n. 178 ripropone la disapplicazione dei meccanismi di protezione dettati dal codice civile in caso di perdite che incidono in misura patologica sul capitale sociale, già introdotta nel nostro ordinamento con il D.L. 23/2020 (art. 6) e in vigore dal 9 aprile 2020 al 31 dicembre 2020 (v. il commento del notaio Marco Borio sulla norma in generale  e ancora Marco Borio sul caso specifico della riduzione di capitale.

Continua a leggere

Trasparenza, riformismo e apertura alle novità

Riprendo la direzione di FederNotizie dopo oltre 16 anni.
L’ultimo corsivo redazionale l’avevo firmato nel novembre del 2004. Impossibile resistere alla tentazione di andare a rileggerlo.
Si respirava un clima elettrizzante, si era nel mezzo di un vortice di novità in gran parte positive “la riforma della disciplina delle società di capitali e delle società cooperative, e la relativa modifica dei procedimenti in materia di diritto societario, il nuovo testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia urbanistica, il nuovo codice dei beni culturali, l’imprenditore agricolo professionale, l’ultimo condono edilizio, le novità in materia di mutui, la riforma fiscale, l’istituzione dell’amministratore di sostegno, le norme in materia di privacy e di sicurezza dei dati, senza parlare delle novità di carattere tecnico, ad esempio le evoluzioni applicative dell’(adempimento) unico.”
Ci si era messi alle spalle la stagione della prima informatizzazione. Quella dei pubblici registri immobiliari e commerciali finalmente aggiornati e affidabili. Quella dell’adempimento unico informatico che risparmiava preziose ore di lavoro negli uffici pubblici. La categoria era all’avanguardia. Il processo telematico e la trasmissione telematiche delle dichiarazioni dei redditi erano lontane da venire e il notariato era preso a modello dalle altre professioni. Continua a leggere

Legge di bilancio 2021 – Proroga rivalutazione partecipazioni

Il testo definitivamente approvato della nuova Legge di Bilancio 2021 (Legge 30 dicembre 2020 n. 178, pubblicata in pari data in Gazzetta Ufficiale n. 322 – Serie Generale) conferma, anche per quest’anno, all’interno dell’art. 1, commi 1122 e 1123, la possibilità di rideterminare il valore d’acquisto di partecipazioni non negoziate in mercati regolamentati mediante il pagamento di un’imposta sostitutiva con un’unica aliquota fissata all’11 per cento, per come già aumentata dal comma 694 dell’art. 1 della Legge del 27 dicembre 2019 n. 160 e confermata dall’art. 137, comma 2 del D.L. 19 maggio 2020 n. 34.

di Camilla Marasco, notaio in Lissone Continua a leggere

Legge di bilancio 2021 – Nuova sospensione per i protesti

La legge di bilancio 2021, nel testo approvato il 27 dicembre alla Camera e approvato in via definitiva al Senato ma non ancora pubblicato, sospende fino al 31.01.2021 i termini di scadenza relativi a cambiali e altri titoli di credito, nonché ad ogni altro atto avente efficacia esecutiva, ricadenti o decorrenti nel periodo dal 01.09.2020 al 31.01.2021. La medesima disposizione precisa inoltre che i protesti (o le contestazioni equivalenti) già levati nel predetto periodo sono cancellati d’ufficio e che, peraltro, non si fa luogo al rimborso di quanto già riscosso.

Continua a leggere

Legge di bilancio 2021 Proroga per la rideterminazione del valore di acquisto dei terreni

La legge di bilancio per il 2021, nel testo approvato il 27 dicembre alla Camera e approvato in via definitiva al Senato ma non ancora pubblicato, prevede all’art. 1 commi 1122 e 1123 la proroga per l’anno 2021 della facoltà di rideterminare il valore d’acquisto di terreni mediante il pagamento di un’imposta sostitutiva con aliquota fissata all’11%.
Si rammenta che da ultimo la facoltà di rideterminazione del valore era stata prorogata dall’articolo 137 del D.L. n. 34 del 2020 consentendo l’affrancazione sino al 30 settembre 2020 con riferimento ai terreni posseduti alla data del 1 luglio 2020, con il pagamento dell’imposta sostitutiva pari all’11% del valore risultante da apposita perizia da formalizzare entro il 30 settembre 2020. Continua a leggere