Legge Stabilità 2017: rinvio aumento aliquote IVA

L’articolo 1, commi 631 e 632 della Legge di Stabilità 2017 nel testo approvato dal Senato interviene sulle cosiddette “clausole di salvaguardia” prevedendo in particolare il rinvio all’anno 2018 degli aumenti dell’IVA originariamente previsti ed introdotti dalla Legge di stabilità 2015, nonché abrogando il previsto aumento delle accise su benzina, benzina con piombo e gasolio usato come carburante.

Il rialzo graduale dell’IVA, sia ordinaria che speciale, previsto dalla Legge n. 190/2014, e la cui applicazione era già stata rinviata di un anno con la Legge di Stabilità per il 2016, prevedeva originariamente un incremento delle aliquote sino al 25,5% per l’IVA ordinaria, diminuito poi al 25% con la predetta Legge di stabilità per il 2016, e sino al 13% per quella speciale, risultato che si sarebbe dovuto raggiungere gradualmente in una tempistica triennale.

La legge di Stabilità appena licenziata dalle camere prevede invece la modifica dell’art. 1, comma 718, della citata Legge n. 190/2014, prevedendo che l’aumento reale dell’IVA si applicherà a decorrere dal giorno 1 gennaio 2018. Da quella data l’IVA speciale passerà dall’attuale  10% al 13%, mentre l’IVA ordinaria salirà dall’attuale 22% al 25%, con un aumento di 3 punti percentuali in unica soluzione.

La nuova manovra introduce, inoltre, con riferimento all’IVA ordinaria, un nuovo aumento di 0,9 punti percentuali, incremento che sarà applicato dal giorno 1 gennaio 2019.

L’abrogazione del comma 626 dell’art. 1 della Legge di Stabilità per il 2014, invece, elimina l’aumento delle accise su benzina, benzina con piombo e gasolio usato come carburante, che era previsto per il periodo dal primo gennaio 2017 al 31 dicembre 2018.


Vuoi ricevere una notifica ogni volta che Federnotizie pubblica un nuovo articolo?

Iscrivendomi, accetto la Privacy Policy di Federnotizie.

Attenzione: ti verrà inviata una e-mail di controllo per confermare la tua iscrizione. Verifica la posta in arrivo (e la cartella Spam) e conferma la tua iscrizione, grazie!