La proposta (2014) di Asign per la riforma dell’accesso alla professione

Risale ormai a 10 anni fa la proposta di legge elaborata da ASIGN, l’associazione dei giovani Notai, per una non drastica riforma del concorso. Una proposta semplice ed efficace che ha avuto seguito per quanto riguarda il limite delle consegne, ma non per lo svolgimento delle prove concorsuali, scritte e orali. La riproponiamo in vista della discussione congressuale.


Modifiche al limite delle tre consegne

L. 6 agosto 1926, n. 1365 Norme per il conferimento dei posti notarili.

Art. 1.

[1] I notai sono nominati con decreto del Presidente della Repubblica in seguito a concorso per esame, che sarà tenuto in Roma almeno una volta all’anno, per quel numero di posti che sarà determinato dal Ministro per la giustizia.

[2] L’esame avrà carattere teorico pratico e le modalità relative saranno stabilite con decreto del Ministro stesso.

[3] Per l’ammissione al concorso gli aspiranti devono:

a) essere in possesso dei requisiti di cui all’articolo 5 della legge 16 febbraio 1913, n. 89, e successive modificazioni; tuttavia l’esercizio dell’azione penale per un reato non colposo punito con pena inferiore nel minimo a sei mesi non impedisce la partecipazione al concorso;

b) non aver compiuto gli anni cinquanta alla data del bando di concorso; b-bis) non essere stati dichiarati non idonei in tre precedenti concorsi; l’espulsione del candidato dopo la dettatura dei temi equivale a dichiarazione di inidoneità;

Art. 6. Prove scritte.

[3] Per l’ammissione al concorso gli aspiranti devono:

b-bis) non aver partecipato a cinque concorsi precedenti, anche non consecutivi; la partecipazione si intende compiuta con la presenza del candidato all’inizio della dettatura della prima prova scritta, a prescindere dalla sua consegna; anche l’espulsione del candidato dopo la dettatura dei temi equivale a partecipazione.

Norma transitoria. Per coloro che all’entrata in vigore della presente norma sono già stati dichiarati inidonei in uno o più precedenti concorsi, ogni dichiarazione di inidoneità ricevuta in un concorso bandito successivamente all’entrata in vigore della legge 18 giugno 2009 n. 69 è da considerarsi quale partecipazione.


Modifiche alle materie dell’esame scritto

D.Lgs. 24 aprile 2006 n. 166 Norme in materia di concorso notarile, pratica e tirocinio professionale, nonché in materia di coadiutori notarili in attuazione dell’articolo 7, comma 1, della L. 28 novembre 2005, n. 246.

Art. 6. Prove scritte.

[1] L’esame scritto del concorso per notaio consta di tre distinte prove teorico-pratiche, riguardanti un atto di ultima volontà e due atti tra vivi, di cui uno di diritto commerciale.

[2] In ciascun tema sono richiesti la compilazione dell’atto e lo svolgimento dei principi attinenti agli istituti giuridici relativi all’atto stesso.

Art. 6. Prove scritte.

[2] In ciascun tema sono richiesti la compilazione dell’atto e lo svolgimento dei principi attinenti agli istituti giuridici relativi all’atto stesso, ivi compresi in entrambi i casi quelli riguardanti i tributi sugli affari.


Modifiche alle materie dell’esame orale

D.Lgs. 24 aprile 2006 n. 166 Norme in materia di concorso notarile, pratica e tirocinio professionale, nonché in materia di coadiutori notarili in attuazione dell’articolo 7, comma 1, della L. 28 novembre 2005, n. 246.

Art. 7. Prove orali.

1. L’esame orale del concorso per notaio consta di tre distinte prove sui seguenti gruppi di materie:

a) diritto civile, commerciale e volontaria giurisdizione, con particolare riguardo agli istituti giuridici in rapporto ai quali si esplica l’ufficio di notaio;

b) disposizioni sull’ordinamento del notariato e degli archivi notarili;

c) disposizioni concernenti i tributi sugli affari.

Art. 7. Prove orali.

1. L’esame orale del concorso per notaio consta di quattro distinte prove sui seguenti gruppi di materie:

c) disposizioni concernenti i tributi sugli affari; (va inserito solo il punto e virgola)

d) disposizioni concernenti l’informatica giuridica, con particolare riguardo alle disposizioni in rapporto alle quali si esplica l’ufficio di notaio.



Vuoi ricevere una notifica ogni volta che Federnotizie pubblica un nuovo articolo?

Iscrivendomi, accetto la Privacy Policy di Federnotizie.

Attenzione: ti verrà inviata una e-mail di controllo per confermare la tua iscrizione. Verifica la posta in arrivo (e la cartella Spam) e conferma la tua iscrizione, grazie!