La costituzione online della società a responsabilità limitata. Una delle possibili ipotesi attuative: Il c.d. verbale notarile costitutivo  

Prosegue il dibattito sul tema delle srl on line con la pubblicazione di un contributo del notaio Nicola Atlante che illustra una delle possibili soluzioni per dare attuazione alla Direttiva UE 2019/1151, quella del c.d. “verbale costitutivo“.

Ovviamente, come sempre, Federotizie mette a disposizione della categoria lo spazio (invitando a sfruttarlo) per ulteriori contributi  tesi ad illustrare anche altre soluzioni.

Secondo quanto riportato nel DDL n. 1721 presentato al Senato per il recepimento delle Direttive europee (legge di delegazione europea 2019) il termine di recepimento della Direttiva 1151 è l’1 agosto 2021 e c’è quindi ancora tutto il tempo per ragionare e confrontarsi con serenità e senza pregiudizi su una scelta epocale per la categoria.

 

Premesse

Qualche doverosa precisazione preliminare, prima di illustrare la soluzione del titolo quale possibile strumento per costituire online la società a responsabilità limitata.

La prima, necessaria: come noto, la Direttiva (UE) 2019/1151 [1] prevede che gli stati membri debbano rendere possibile, almeno per la srl [2], la costituzione della società senza la  presenza fisica del costituente/dei costituenti davanti all’autorità (che potrà auspicabilmente essere il notaio in Italia), lasciando libertà di disciplinare le modalità della procedura.

di Nicola Atlante, notaio in Roma Continua a leggere

La costituzione online della società a responsabilità limitata. Una delle possibili ipotesi attuative: Il c.d. verbale notarile costitutivo   ultima modifica: 2020-02-26T12:37:11+01:00 da Redazione Federnotizie

Parte finalmente il Registro telematico dei testamenti

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 24 gennaio il Decreto del 20 settembre 2019 n. 170 recante il Regolamento sulla disciplina delle modalita’ di iscrizione in via telematica degli atti di ultima volonta’ nel registro generale dei testamenti su richiesta del notaio o del capo dell’archivio notarile. Continua a leggere

Parte finalmente il Registro telematico dei testamenti ultima modifica: 2020-01-27T18:37:47+01:00 da Redazione Federnotizie

Pubblicato il Regolamento concernente la banca dati nazionale delle DAT

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 13 del 17 gennaio 2020 il Decreto del Ministero della Salute del 10 dicembre 2019 n. 168 portante il Regolamento concernente la banca dati nazionale destinata alla registrazione delle disposizioni anticipate di trattamento (DAT).

Il decreto entrerà in vigore dal 1 febbraio 2020.

Continua a leggere

Pubblicato il Regolamento concernente la banca dati nazionale delle DAT ultima modifica: 2020-01-18T18:04:33+01:00 da Redazione Federnotizie

Miglioriamo iStrumentum: il video con l’analisi dei bachi del software

Il successo dell’atto informatico deve essere un obiettivo del Consiglio Nazionale del Notariato. Anche da qui passa il futuro del notariato.

Si parla tanto di atto a distanza in questi mesi, ma se prima la categoria non diventa padrona dell’atto informatico, si rischia un clamoroso effetto boomerang.

Per fare questo occorre, però, uno sforzo da parte di tutti, dalle istituzioni notarili ai singoli notai. Bisogna uscire da logiche “esclusive” parlando una lingua facile e comprensibile. A luglio abbiamo realizzato e diffuso dei tutorial per provare a spiegare e incentivare l’utilizzo dell’atto informatico, consapevoli che la formazione e la comunicazione sono essenziali per il successo di una “rivoluzione tecnologica”. Continua a leggere

Miglioriamo iStrumentum: il video con l’analisi dei bachi del software ultima modifica: 2019-12-23T08:30:38+01:00 da Domenico Chiofalo

Monitoraggio: capitolo chiuso o nuova stagione?

L’idea del monitoraggio degli studi notarili, ossia della raccolta organizzata di dati economici, nasce nei primi anni 90 nel distretto di Milano ed è frutto della ricerca di una maggiore efficacia ed oggettività dell’azione di vigilanza e disciplinare.
Fino ad allora l’esercizio del potere dovere di vigilanza e, conseguentemente, del connesso potere dovere disciplinare era affidato alla personale conoscenza del Collegio Notarile da parte del Presidente e dei Consiglieri e alle segnalazioni che al Consiglio venivano fatte da privati, colleghi o istituzioni; i cosiddetti esposti.
Ciò produceva in molti notai la sensazione, giusta o sbagliata che fosse, di una vigilanza blanda e casuale e di una disparità di trattamento tra chi avesse un percorso storico pulito e chi fosse nuovo del collegio o, peggio ancora, avesse avuto precedenti incidenti di percorso.

di Arrigo Roveda, notaio in Milano Continua a leggere

Monitoraggio: capitolo chiuso o nuova stagione? ultima modifica: 2019-11-06T13:37:44+01:00 da Redazione Federnotizie

Convegno “Blockchain, Smart Contract e Notariato”: resoconti degli interventi ed interviste

Come da tradizione Federnotizie pubblica i resoconti dei lavori del Convegno del 23 settembre “Blockchain, Smart Contract e Notariato” e a margine alcune interviste, in formato audio, fatte dalla nostra redazione. Se siete interessati a riascoltare l’intera giornata di lavori trovate in questa pagina i video integrali degli interventi (e altri materiali).

Blockchain, Smart Contract e Notariato

INTERVENTI INTRODUTTIVI e RELAZIONI

AUDIO-INTERVISTE

INTERVENTI INTRODUTTIVI

Giovanni Liotta

Dopo i ringraziamenti di rito, Giovanni Liotta ha sottolineato come i temi oggetto dell’odierno convegno abbiano suscitato l’interesse e la curiosità del Notariato, cui si deve però accompagnare la dovuta prudenza.

Blockchain e Smart Contract sono temi che toccano i notai sia in ambito professionale, sia nella vita quotidiana di ciascuno.

La partecipazione eterogenea al convegno manifesta come l’approccio a questi temi debba essere multiforme. Sono presenti il Ministero dello Sviluppo Economico, l’Accademia, Unidroit, un operatore importante come Ibm (con cui abbiamo già progetti in corso) e il Notariato nelle sue varie componenti: questo approccio aiuta a riflettere su quali possano essere gli effetti di Blockchain e Smart Contract, e quale ruolo possa ritagliarsi il Notariato nell’utilizzo di queste tecnologie.

Liotta evidenzia che Blockchain e Smart Contract sono strumenti differenti: la legge n. 12/2019 fornisce alcune definizioni dalle quali partire; sottolinea come il Notariato si sia già soffermato sul tema con uno studio del CNN in materia e un articolo di Ugo Bechini pubblicato di recente. Continua a leggere

Convegno “Blockchain, Smart Contract e Notariato”: resoconti degli interventi ed interviste ultima modifica: 2019-09-26T11:21:42+02:00 da Redazione Federnotizie

Sos Atto Informatico: come utilizzare iStrumentum e la firma grafometrica; i tutorial di Federnotizie

Il successo dell’atto informatico dipende in prima battuta dal Notariato e dai notai. Dobbiamo essere noi a promuoverne l’utilizzo, con i nostri clienti, in modo da farlo diventare la “regola”, così come sta accadendo in Francia. Dobbiamo imparare a usarlo e, visto che finora, di fatto, siamo stati lasciati soli (come ribadito anche nel recente editoriale La nostra Notartel), proviamo noi di Federnotizie a dare un piccolo aiuto.

In passato abbiamo già segnalato alcuni malfunzionamenti e continueremo a farlo, con l’unico scopo di dare un contributo costruttivo nell’interesse generale. Continua a leggere

Sos Atto Informatico: come utilizzare iStrumentum e la firma grafometrica; i tutorial di Federnotizie ultima modifica: 2019-07-26T09:40:32+02:00 da Domenico Chiofalo