Costituzione fondo patrimoniale e sottrazione fraudolenta di beni al fisco

Corte di Cassazione, Sentenza n. 9154 del 4 marzo 2016. Gli atti posti in essere al fine di rendere anche solo parzialmente inefficace la procedura di riscossione coattiva recano in sé un elemento costitutivo del reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. L’idoneità degli atti a perseguire tale risultato deve però essere valutata in concreto, con riferimento sia all’oggetto che alla natura dei medesimi.

Qualora venga costituito un fondo patrimoniale sarà necessario valutare in concreto quali elementi dell’operazione dimostrino che la causa negoziale è stata strumentalizzata per poter evitare il pagamento dei tributi dovuti.
Il solo fatto che con la costituzione del fondo patrimoniale si venga a creare un patrimonio separato non prova, da solo, la sottrazione fraudolenta del patrimonio del debitore. Continua a leggere

Costituzione fondo patrimoniale e sottrazione fraudolenta di beni al fisco ultima modifica: 2016-03-09T06:32:14+02:00 da Annalisa Annoni

Assegnazione agevolata di beni ai soci per l’anno 2016

NOVITA'

La legge di Stabilità 2016 introduce disposizioni agevolative in materia di assegnazione di beni ai soci, prevedendo che tali agevolazioni si applichino alle operazioni  poste in essere entro la data del 30 settembre 2016.

Si ricorre all’assegnazione di beni ai soci sia in sede di liquidazione della società (ipotesi “naturale”), sia in sede di liquidazione della quota al socio receduto o escluso,  o in sede di riduzione reale del capitale mediante attribuzione di beni od anche in sede di distribuzione di utili in natura.

La disciplina agevolativa introdotta dalla legge di Stabilità 2016 è rivolta alle s.n.c., s.a.s., s.r.l., s.p.a. e s.a.p.a., purché tutti i soci risultino iscritti a libro soci, ove prescritto, alla data del 30 settembre 2015, oppure vi vengano iscritti entro 30 giorni dall’entrata in vigore della legge di stabilità 2016 in base a titolo di trasferimento avente data certa anteriore al giorno 1 ottobre 2015. Continua a leggere

Assegnazione agevolata di beni ai soci per l’anno 2016 ultima modifica: 2015-12-28T19:42:03+02:00 da Annalisa Annoni

Novità normative 2016 (varie)

NOVITA'

A partire dal giorno 1 gennaio 2016 entreranno in vigore molte novità normative, fra cui si evidenziano in particolare le seguenti:

  • Agevolazione prima casa
  • Detrazione del 50% dell’IVA per acquisto immobili in classe A o B
  • Acquisto oneroso di terreni agricoli
  • Estensione delle agevolazioni della PPC
  • Agevolazioni fiscali in materia di edilizia convenzionata
  • Esenzione/riduzione IMUe TASI
  • Risparmio energetico e recupero edilizio, bonus del 50-65% prorogati per il 2016
  • Per le giovani coppie, anche conviventi, uno sconto del 50% sui mobili
  • Le “società benefit”
  • Associazione in partecipazione 

Continua a leggere

Novità normative 2016 (varie) ultima modifica: 2015-12-27T18:41:45+02:00 da Annalisa Annoni

Responsabilità per imposte e sanzioni nel caso di cessione di azienda

NOVITA'Con decorrenza 1 gennaio 2016 entrano in vigore le disposizioni di cui al Titolo II del D.Lgs. 158/2015 che ha apportato alcune importanti modifiche alla disciplina contenuta nell’articolo 14 del decreto legislativo 472/97 che, come noto, prevede la responsabilità solidale del cessionario di azienda nei debiti erariali del cedente, ove contratti in riferimento all’esercizio dell’attività dell’azienda o del ramo di azienda oggetto di trasferimento.

Si precisa che il termine del primo gennaio 2016 è stato previsto nel disegno di legge di stabilità 2016, anticipando così di un anno l’entrata in vigore delle norme in commento rispetto alla data del giorno 1 gennaio 2017 originariamente indicata e prevista dall’art. 32 del D.Lgs. 158/2015.

Ecco in sintesi i punti della disciplina così come opererà dal giorno 1 gennaio prossimo: Continua a leggere

Responsabilità per imposte e sanzioni nel caso di cessione di azienda ultima modifica: 2015-12-27T18:40:54+02:00 da Annalisa Annoni

Leasing per immobili da destinare ad abitazione principale

La legge di Stabilità 2016 si occupa della locazione finanziaria abitativa, definendola come ilNOVITA' contratto con cui il concedente (banca o intermediario finanziario iscritto all’albo di cui all’art. 106 del D.Lgs. 385/93) si obbliga ad acquistare o a far costruire un immobile – da destinare ad abitazione principale  – su scelta dell’utilizzatore, il quale assume su di sé tutti i rischi, ponendolo a disposizione di questi per un determinato periodo di tempo e verso il pagamento di un canone, commisurato anche al prezzo di acquisto o costruzione, nonché alla durata del contratto.
Continua a leggere

Leasing per immobili da destinare ad abitazione principale ultima modifica: 2015-12-27T18:39:58+02:00 da Annalisa Annoni

Acquisto e successivo affitto a canone concordato

ART. 21 LEGGE 164/20141.

Con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e del Ministero dell’economia e delle finanze emanato in data 8 settembre 2015 e pubblicato nella G.U. n. 282 del 3.12.2015 è stata data attuazione alla disciplina di cui all’art 21 della Legge 164/2014 secondo la quale la cessione di immobili abitativi non di lusso fatta da società che abbiano costruito o ristrutturato a favore di persone fisiche non esercenti attività commerciali, genera in capo a queste ultime un credito di imposta da dedurre dall’IRPEF pari al 20% del prezzo di acquisto dell’immobile risultante dall’atto notarile di compravendita, nel limite massimo complessivo di euro 300.000,00, oltre ad IVA, deduzione da suddividersi in otto rate annuali di pari importo a partire dal periodo di imposta nel quale avviene la stipula del contratto di locazione.

Continua a leggere

Acquisto e successivo affitto a canone concordato ultima modifica: 2015-12-16T11:44:41+02:00 da Annalisa Annoni

Abitare e fare impresa in Italia e le funzioni notarili dei consolati italiani

Speciale Congresso

Nella giornata d’apertura del 50° Congresso Nazionale del Notariato 2015, è stata presentata la nuova guida gratuita “Abitare e fare impresa in Italia”, realizzata dal Notariato italiano in collaborazione con l’ABI. La guida è stata tradotta in 13 lingue straniere fra le quali quelle appartenenti alle etnie maggiormente presenti e rappresentate nel nostro Paese.

All’interno della guida i cittadini stranieri potranno trovare informazioni pratiche sul principio di reciprocità, sulla legge applicabile, sui documenti e sulle formalità necessarie, per esempio, per comprare casa, accendere un mutuo, e avviare un’impresa in Italia, attività tutte garantite dall’intervento e dall’operato dei Notai. Continua a leggere

Abitare e fare impresa in Italia e le funzioni notarili dei consolati italiani ultima modifica: 2015-11-08T18:46:44+02:00 da Annalisa Annoni

Vademecum novità A.P.E. dal 1° ottobre 2015

Il vademecum che segue rappresenta una estrema sintesi dello studio a firma di Giovanni Rizzi pubblicato sul CNN Notizie del 23 settembre 2015 scorso dal titolo “Certificazione Energetica. Le novità in vigore dal 1° ottobre 2015” – Approvato dall’Area Scientifica – Studi Pubblicistici il 18 settembre 2015. Continua a leggere

Vademecum novità A.P.E. dal 1° ottobre 2015 ultima modifica: 2015-09-29T10:47:58+02:00 da Annalisa Annoni

Cedibilità e pignorabilità delle quote di società di persone alla luce dell’art. 2252 C.C.

La cessione di quota nelle società di persone costituisce modifica soggettiva dei patti sociali e come tale ricade pertanto nella previsione dell’articolo 2252 C.C. che richiede il consenso unanime dei soci, salva diversa pattuizione inserita nel contratto sociale.
Due recenti risposte a quesiti (CNN Notizie – Quesito d’Impresa n. 445.2014/I e n. 107-2015/I entrambi a firma Daniela Boggiali – Antonio Ruotolo) hanno evidenziato alcune conseguenze del principio sopra esposto.

Continua a leggere

Cedibilità e pignorabilità delle quote di società di persone alla luce dell’art. 2252 C.C. ultima modifica: 2015-09-18T11:56:57+02:00 da Annalisa Annoni

Scioglimento di società di persone ed assegnazione di beni a terzi

E’ possibile per i soci di una società di persone, in sede di liquidazione a seguito di scioglimento, deviare gli effetti dell’assegnazione di beni in natura a favore di soggetti terzi estranei alla compagine sociale? Continua a leggere

Scioglimento di società di persone ed assegnazione di beni a terzi ultima modifica: 2015-09-08T09:13:29+02:00 da Annalisa Annoni