Conversione in Legge del Decreto “Milleproroghe”: principali novità di interesse notarile

NovitàLa Legge n. 21 del 26 febbraio 2021 (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale  n. 51 del giorno 1 marzo 2021) di conversione del D.L. 183/2020 “Milleproroghe” inserisce alcune modifiche al testo originario rilevanti per l’attività notarile, fra cui le principali sono:

A) Modifiche apportate all’art. 106 del D.L. 17 marzo 2020, n. 18 in tema di svolgimento delle assemblee di società ed enti

La Legge di conversione ha disposto la sostituzione del comma 6 dell’art. 3 del D.L. 183/2020.

Il testo del citato articolo 106, a seguito del provvedimento in oggetto, è stato pertanto modificato inserendo al comma 1 la previsione che, in deroga al disposto degli articoli 2364 e 2478bis del Codice Civile, l’assemblea ordinaria è convocata per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2020, entro 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio. Continua a leggere

Conversione in Legge del Decreto “Milleproroghe”: principali novità di interesse notarile ultima modifica: 2021-03-02T18:43:07+01:00 da Annalisa Annoni

Emergenza Covid19: nuova proroga dei termini in materia di accertamento, riscossione, adempimenti e versamenti tributari

Con il Decreto Legge n. 7 del 30 gennaio 2021 (pubblicato in pari data nella Gazzetta Ufficiale n. 24) il legislatore è intervenuto nuovamente in materia di accertamento, adempimenti e versamenti tributari, così come già con il D.L. 18/2020, con il D.L. 34/2020 ed il recente D.L. 3/2021.

In particolare l’art. 1 del D.L. 7/2021[1] prevede:

* l’integrale sostituzione del comma 1 della art. 157 del D.L. 34/2020 (convertito con modificazioni in Legge 77/2020) inerente “Proroga dei termini al fine di favorire la graduale ripresa delle attività economiche e sociali”.

Pertanto, in deroga a quanto previsto all’articolo 3 della Legge 212/2000 (rubricato “Efficacia temporale delle norme tributarie”), gli atti di accertamento, di contestazione, di irrogazione delle sanzioni, di recupero dei crediti di imposta, di liquidazione e di rettifica e liquidazione, per i quali i termini di decadenza – calcolati senza tener conto del periodo di sospensione di cui all’articolo 67, comma 1, del D.L. 18/2020 (che prevedeva la sospensione dei termini relativi all’attività degli uffici degli enti impositori dall’8 marzo al 31 maggio 2020, termine poi prorogato al 31 gennaio 2021 con D.L. 34/2020) – scadono tra l’8 marzo 2020 ed il 31 dicembre 2020, sono emessi entro il 31 dicembre 2020 e sono notificati nel periodo compreso tra il giorno 1 marzo 2021 e il 28 febbraio 2022, salvo casi di indifferibilità e urgenza, o al fine del perfezionamento degli adempimenti fiscali che richiedono il contestuale versamento di tributi; Continua a leggere

Emergenza Covid19: nuova proroga dei termini in materia di accertamento, riscossione, adempimenti e versamenti tributari ultima modifica: 2021-02-12T08:30:13+01:00 da Annalisa Annoni

Modifica del saggio di interesse legale per l’anno 2021

Con Decreto del giorno 11 dicembre 2020 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 310 del 15 dicembre 2020) il Ministero dell’Economia e delle Finanze, esercitando il potere di modifica di cui all’art. 1284 Codice Civile e tenendo conto del rendimento medio annuo lordo dei titoli di Stato di durata non superiore a dodici mesi e del tasso di inflazione registrato nell’anno, ha modificato la misura del saggio degli interessi legali che a decorrere dal giorno 1 gennaio 2021 viene pertanto abbassato e fissato allo 0,01% in ragione d’anno. Continua a leggere

Modifica del saggio di interesse legale per l’anno 2021 ultima modifica: 2020-12-28T11:06:11+01:00 da Annalisa Annoni

L’IVA non aumenterà

Le leggi di bilancio che si sono succedute nel tempo sono più volte intervenute a modificare e rinviare il rialzo programmato dell’I.V.A., così come originariamente previsto dall’art. 1, comma 718, della legge 190/2014.
L’ultimo intervento in tal senso era stato effettuato con la legge 160/2019 di bilancio per il 2020, che aveva previsto la sterilizzazione dell’aumento dell’I.V.A. per l’anno in corso, I.V.A. che però avrebbe dovuto poi subire un aumento reale nell’anno 2021 (passando dal 22% al 25% con riferimento all’IVA ordinaria – la quale sarebbe poi dovuta ulteriormente aumentate al 26,5% nel 2022 – e dal 10% al 12% con riferimento all’IVA speciale ridotta). Continua a leggere

L’IVA non aumenterà ultima modifica: 2020-12-24T11:19:39+01:00 da Annalisa Annoni

Convention 2020 – Workshop Notariato e Fisco: Dialogo intorno a una riforma fiscale giusta

Notariato Convention 2020

Il Presidente della Commissione Studi Tributari Diego Barone, a inizio lavori, ha sottolineato come il tema della riforma fiscale sia di grande attualità e come da più parti si auspichi una riforma del sistema fiscale italiano. Barone ha però evidenziato come spesso l’attenzione sia concentrata sulle imposte dirette, sulla temuta tassa patrimoniale, sull’IVA in relazione a beni di più ampio consumo, evidenziando come invece ci si dovrebbe chiedere se sia necessaria anche una riforma dell’imposta di registro e quali potrebbero essere le linee guida di una sua riforma. Continua a leggere

Convention 2020 – Workshop Notariato e Fisco: Dialogo intorno a una riforma fiscale giusta ultima modifica: 2020-11-06T11:00:03+01:00 da Annalisa Annoni

Nuovo limite all’utilizzo del denaro contante

A decorrere dal giorno 1 luglio 2020 entrerà in vigore la modifica (riduzione) dell’importo massimo consentito per il trasferimento di denaro contante e di titoli al portatore in Euro o in valuta estera, effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, siano esse persone fisiche o giuridiche. Continua a leggere

Nuovo limite all’utilizzo del denaro contante ultima modifica: 2020-06-30T11:50:32+02:00 da Annalisa Annoni

“Decreto Liquidità”: misure fiscali e contabili

Emergenza Coronavirus - Compra un libro e fai beneficenza

Nel capo IV del DL n. 23 dell’8 aprile 2020 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 94 dell’8 aprile 2020) sono previste misure fiscali e contabili per favorire la liquidità dei contribuenti.

Fra queste, in particolare:

* l’art. 19 (rubricato “Proroga sospensione ritenute sui redditi di lavoro autonomo e sulle provvigioni inerenti rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione, di rappresentanza di commercio e di procacciamento d’affari”) prevede, con riferimento ai soggetti che hanno il domicilio fiscale, la sede legale od operativa nel territorio dello Stato, aventi ricavi o compensi non superiori ad Euro 400.000,00 nel periodo di imposta precedente a quello in corso alla data del 17 marzo 2020, che i ricavi e i compensi percepiti nel periodo compreso tra il 17 marzo 2020 e il 31 maggio 2020 non siano assoggettati alle ritenute d’acconto di cui agli artt. 25 e 25-bis del DPR 600/73 da parte del sostituto d’imposta. La condizione per poter applicare questa previsione è che i medesimi soggetti non abbiano sostenuto spese per prestazioni di lavoro dipendente o assimilato nel mese precedente.

Continua a leggere

“Decreto Liquidità”: misure fiscali e contabili ultima modifica: 2020-04-15T09:41:01+02:00 da Annalisa Annoni

Decreto “Cura Italia” – Misure fiscali a sostegno della liquidità delle famiglie e delle imprese

Nel titolo IV del DL n. 18 del 17 marzo 2020 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 del 17 marzo 2020) sono previste misure fiscali a sostegno della liquidità delle famiglie e delle imprese.

Passiamo in rassegna le principali (a prima vista) norme di interesse (anche) notarile, rinviando a successivi approfondimenti di temi specifici.

Continua a leggere

Decreto “Cura Italia” – Misure fiscali a sostegno della liquidità delle famiglie e delle imprese ultima modifica: 2020-03-18T21:08:35+01:00 da Annalisa Annoni

Sterilizzazione aumento IVA per l’anno 2020

L’articolo 1, comma 3 della Legge di bilancio 2020 interviene sugli aumenti dell’IVA originariamente previsti ed introdotti dalla Legge 145 del 30 dicembre 2018, sostituendo il comma 2 dell’art. 1 della Legge medesima e prevedendo che: 
* l’aliquota ridotta dell’IVA di cui alla tabella A, parte III, allegata al DPR 633/1972, è ridotta di 1,5 punti percentuali per l’anno 2019, di 3 punti percentuali per l’anno 2020 e di 1 punto percentuale per l’anno 2021 e per ciascuno degli anni successivi;
* l’aliquota ordinaria dell’IVA è ridotta di 2,2 punti percentuali per l’anno 2019 e di 2,9 punti percentuali per l’anno 2020 ed è incrementata di 1,5 punti percentuali per l’anno 2022 e per ciascuno degli anni successivi. Continua a leggere

Sterilizzazione aumento IVA per l’anno 2020 ultima modifica: 2020-01-08T08:30:09+01:00 da Annalisa Annoni

RIVALUTAZIONE PER BENI DI IMPRESA E PARTECIPAZIONI

La legge di bilancio per il 2020 prevede, ai commi 696 e seguenti dell’art. 1, che i soggetti indicati nell’articolo 73, comma 1, lettere a) e b), del DPR 917/1986 (e pertanto le società per azioni e in accomandita per azioni, le società a responsabilità limitata, le società cooperative e le società di mutua assicurazione, nonché le società europee di cui al regolamento CE n. 2157/2001 e le società cooperative europee di cui al regolamento CE n. 1435/2003 residenti nel territorio dello Stato; gli enti pubblici e privati diversi dalle società, nonché i trust, residenti nel territorio dello Stato, che hanno per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali) che non adottano i princìpi contabili internazionali nella redazione del bilancio, possono, anche in deroga all’articolo 2426 del codice civile e ad ogni altra disposizione di legge vigente in materia, rivalutare i beni di impresa e le partecipazioni di cui alla sezione II del capo I della Legge 342/2000, ad esclusione degli immobili alla cui produzione o al cui scambio è diretta l’attività di impresa, risultanti dal bilancio dell’esercizio in corso al 31 dicembre 2018.
Continua a leggere

RIVALUTAZIONE PER BENI DI IMPRESA E PARTECIPAZIONI ultima modifica: 2020-01-07T09:00:55+01:00 da Annalisa Annoni

Modifiche al regime dell’utilizzo del contante

L’art. 18 del D.L. 124 del 26 ottobre 2019 convertito con modificazioni dalla L. 19 dicembre 2019, n. 157 (pubblicata nella G.U. n. 301 del 24 dicembre 2019) interviene sul Decreto Legislativo n. 231 del 21 novembre 2007 modificando il regime dell’utilizzo del contante, che attualmente prevede all’art. 49 del citato D.Lgs. il divieto di trasferimento di denaro contante e di titoli al portatore in euro o in valuta estera, effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, siano esse persone fisiche o giuridiche, quando il valore oggetto di trasferimento, è complessivamente pari o superiore ad euro 3.000,00 (comma 1), nonché la soglia di Euro 3.000,00 per la negoziazione a pronti di mezzi di pagamento in valuta, svolta dai soggetti iscritti nella sezione prevista dall’articolo 17-bis del D.Lgs. n. 141 del 13 agosto 2010 (comma 3). Continua a leggere

Modifiche al regime dell’utilizzo del contante ultima modifica: 2019-12-30T08:30:51+01:00 da Annalisa Annoni

Credito d’imposta su commissioni pagamenti elettronici

Il decreto fiscale collegato alla legge di bilancio per il 2020, D.L. 124 del 26 ottobre 2019 convertito con modificazioni dalla L. 19 dicembre 2019, n. 157 (pubblicata nella G.U. n. 301 del 24 dicembre 2019), prevede all’art. 22 che agli esercenti attività di impresa, arte o professioni spetta un credito di imposta pari al 30 per cento delle commissioni addebitate per le transazioni effettuate mediante carte di credito, di debito o prepagate emesse da operatori finanziari soggetti all’obbligo di comunicazione previsto dall’articolo 7, sesto comma, del DPR 29 settembre 1973, n. 605, nonché per le commissioni addebitate sulle transazioni effettuate mediante altri strumenti di pagamento elettronici tracciabili.

Continua a leggere

Credito d’imposta su commissioni pagamenti elettronici ultima modifica: 2019-12-28T15:30:15+01:00 da Annalisa Annoni

Proroga della rideterminazione del valore di acquisto dei terreni e delle partecipazioni – 2020

La legge di bilancio per il 2020, nel testo definitivamente approvato, prevede all’art. 1 commi 693 e 694 (che riprendono l’art. 89 del relativo Disegno di Legge) la proroga della possibilità per le persone fisiche e per le società semplici di rideterminare i valori di terreni edificabili ed agricoli e di partecipazioni in società non negoziate in mercati regolamentati ai fini della determinazione di plusvalenze e minusvalenze ai fini dell’art. 81, co. 1, lettere a) e b) del D.P.R. 917/86 (T.U.I.R.).

 

Continua a leggere

Proroga della rideterminazione del valore di acquisto dei terreni e delle partecipazioni – 2020 ultima modifica: 2019-12-28T13:00:53+01:00 da Annalisa Annoni

Aumento imposta sostitutiva per plusvalenze derivanti da cessioni di immobili – anno 2020

La legge di bilancio per il 2020 prevede all’art. 1 comma 695 un incremento dell’imposta sostitutiva dell’imposta sul reddito applicabile – in deroga alla disciplina di cui all’articolo 67, comma 1, lettera b), del DPR 22 dicembre 1986, n.

917 – all’atto della cessione e su richiesta della parte venditrice resa al notaio, sulle plusvalenze realizzate in caso di cessioni a titolo oneroso di beni immobili acquistati o costruiti da non più di cinque anni prevista dal comma 496 dell’art. 1 della Legge 23 dicembre 2005, n. 266.

L’imposta sostitutiva che il notaio (se richiesto) deve provvedere ad applicare ed a versare viene infatti sensibilmente aumentata e passa dall’attuale 20% al 26%.

Aumento imposta sostitutiva per plusvalenze derivanti da cessioni di immobili – anno 2020 ultima modifica: 2019-12-28T11:46:30+01:00 da Annalisa Annoni

Modifica del saggio di interesse legale per l’anno 2020

Il 12 dicembre 2019 il Ministero dell’Economia e delle Finanze, esercitando il potere di modifica di cui all’art. 1284 Codice Civile, ha emanato un decreto (pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 293 del 14 dicembre 2019) in forza del quale,

Continua a leggere

Modifica del saggio di interesse legale per l’anno 2020 ultima modifica: 2019-12-17T09:00:38+01:00 da Annalisa Annoni